Codice dei contratti: Consultazione ANAC sulle Linee guida qualificazione contraente generale

L’ANAC (Autorità Nazionale AntiCorruzione) ha predisposto le linee guida relative Linee guida sul sistema di qualificazione del contraente generale e le ha p...

04/04/2017
© Riproduzione riservata
Codice dei contratti: Consultazione ANAC sulle Linee guida qualificazione contraente generale

L’ANAC (Autorità Nazionale AntiCorruzione) ha predisposto le linee guida relative Linee guida sul sistema di qualificazione del contraente generale e le ha posto in consultazione on line. Sulle citate linee guida, gli stakeholder sono invitati a esprimere il loro avviso e a formulare proposte operative entro il 3 maggio 2017 alle ore 18.00, utilizzando l’apposito modulo ed inserendo i contributi nei pertinenti box. L’ANAC precisa che i contributi pervenuti con modalità diverse da quelle indicate non potranno essere tenuti in considerazione.
In riferimento al sistema di qualificazione del contraente generale, l’articolo 197 del codice stabilisce che l’attestazione del possesso dei requisiti del contraente generale avviene con le modalità di cui all’articolo 84 e che le classifiche di qualificazione sono determinate dall’ANAC.

L’ANAC, con le Linee guida recanti “Sistema unico di qualificazione del contraente generale”, vuole fornire ai nuovi soggetti deputati all’attestazione del possesso dei requisiti di contraente generale, le Società organismi di attestazione (SOA), le indicazioni operative per una corretta qualificazione dei soggetti interessati. Al fine di garantire uniformità tra i sistemi di attestazione, per la qualificazione del contraente generale è stata adottata una procedura di qualificazione simile a quella per il conseguimento dell’attestazione di cui alle Linee guida recanti “Sistema unico di qualificazione degli esecutori di lavori pubblici di importo pari o superiore a 150.000 euro”, tenendo in debito conto le peculiarità della figura del contraente generale.

L’obiettivo primario delle linee guida è quello di semplificare e razionalizzare la procedura di attestazione, di individuare requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa che assicurino l’effettiva affidabilità professionale del contraente e di garantire che il rilascio delle attestazioni avvenga nel possesso dei requisiti di ordine generale e speciale previsti dal codice e dalle linee guida medesime.

Il documento di consultazione tiene conto dello schema di decreto correttivo e delle proposte di modifica al codice ivi contenute. A tal fine, le disposizioni suscettibili di eventuali modifiche e/o integrazioni sono state segnalate nel testo con appositi commenti a margine.

Il documento di consultazione è costituito dai seguenti sei paragrafi:

  • I - Disposizioni generali
  • II - Requisiti per la qualificazione dei contraenti generali
  • III - Requisiti particolari di partecipazione alle gare e di qualificazione in relazione alla natura dei soggetti
  • IV - Qualificazione mediante atti di trasferimento d’azienda
  • V - Sistema sanzionatorio
  • VI - Entrata in vigore e disposizioni transitorie.

Il documento contiene, poi, nell’allegato 1 le Tavole sinottiche per la verifica dei requisiti

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Link Correlati

Speciale Codice Appalti