Concorso internazionale di progettazione: a Palermo nuovo #Concorrimi per la costruzione di un Polo scolastico - Area Sud

Il Comune di Palermo ci ha preso gusto, per la rinascita della città ha scelto il concorso internazionale di progettazione e come strumento la piattaforma #C...

11/10/2017
© Riproduzione riservata
Concorso internazionale di progettazione: a Palermo nuovo #Concorrimi per la costruzione di un Polo scolastico - Area Sud

Il Comune di Palermo ci ha preso gusto, per la rinascita della città ha scelto il concorso internazionale di progettazione e come strumento la piattaforma #Concorrimi realizzata dall'Ordine degli Architetti PPC di Milano.

Dopo il concorso per la progettazione generale della seconda fase del Sistema Tram (vai al bando), quello per la riconversione ad uso pista ciclabile green way della dismessa ferrovia a scartamento ridotto Palermo - Camporeale nel tratto Palermo - Monreale (vai al bando) e quello per la costruzione di un Polo scolastico onnicomprensivo per una scuola innovativa a Palermo, Area Nord (vai al bando), è arrivato il gemello di quest'ultimo ma per l'Area Sud.

Sono, dunque, 4 i concorsi internazionali di progettazione le cui procedure di gara saranno garantite in forma anonima dalla piattaforma informatica dell’ordine degli architetti di Milano.

L'ultimo concorso internazionale di progettazione riguarda la costruzione di un Polo scolastico onnicomprensivo innovativo Area sud per la realizzazione di Poli educativi Territoriali permanenti, con procedura aperta, il cui oggetto è l'acquisizione, dopo l'espletamento del secondo grado, di un progetto con livello di approfondimento pari a quello di un progetto di fattibilità tecnica ed economica.

Le linee guida per la progettazione, con la descrizione dettagliata dei contenuti e degli obiettivi da perseguire, si trovano nel Documento Preliminare alla Progettazione (allegato). Il costo massimo dell'intervento da realizzare (quadro economico, comprensivo di importo dei lavori, costi di progettazione, direzione lavori, collaudi, costi per la sicurezza, spese del concorso e somme a disposizione della Stazione Appaltante) è fissato nell'importo di € 14.544.300,00 IVA esclusa.

Importo massimo per le opere € 10.208.000,00, come da contenuti di dettaglio riportati nel D.D.P., nel quale viene riportata la classificazione delle diverse categorie di lavoro previste, identificate secondo i codici "ID-Opere" di cui al D.M. 17 giugno 2016 in materia di corrispettivi professionali per i Servizi di Architettura e Ingegneria.

Le procedure di gara saranno in forma anonima, garantita attraverso la piattaforma informatica dell’ordine degli architetti di Milano “www.palermoscuolasud.concorrimi.it”. Le domande di partecipazione relative al primo grado dovranno pervenire esclusivamente entro il termine perentorio del 13.12.2017 ore 16:00, quelle del secondo grado entro il 11.04.2018 ore 16:00:00. Possono partecipare al concorso i candidati in possesso di Laurea ed iscrizione all’Ordine Professionale degli Architetti o degli Ingegneri.

Al sito www.palermoscuolasud.concorrimi.it il concorrente avrà accesso mediante registrazione e potrà scaricare il materiale necessario alla partecipazione, formulare quesiti, consultare l'apposita pagina "news" e consegnare mediante caricamento gli elaborati delle proposte progettuali sia del primo che del secondo grado.

Calendario del concorso

Le principali scadenze della procedura del Concorso sono le seguenti:

  • 20.11.2017 ore 16:00:00
    Termine per la ricezione delle richieste di chiarimento per il primo grado;
  • 27.11.2017 ore 23:59:00
    Termine per la pubblicazione delle risposte alle richieste di chiarimento pervenute entro il 20.11.2017 per il primo grado;
  • 12.12.2017 ore 16:00:00
    Termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali relative al primo grado;
  • 13.12.2017 ore 10:00:00
    Prima seduta pubblica della Commissione giudicatrice, per la lettura dei codici alfanumerici attribuiti dal sistema telematico alle diverse proposte;
  • 26.01.2018 ore 23:59:00
    Comunicazione delle proposte progettuali ammesse al secondo grado del concorso;
  • 09.03.2018 ore 16:00:00
    Termine ultimo per la ricezione delle richieste di chiarimento per il secondo grado;
  • 19.03.2018 ore 23:59:00
    Termine ultimo per la pubblicazione delle risposte ai quesiti formulati per il secondo grado;
  • 11.04.2018 ore 16:00:00
    Termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali relative al secondo grado;

Premi e rimborso spese

Il vincitore del concorso riceverà un premio di € 50.000,00 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).
Al concorrente risultato secondo classificato è riconosciuto un premio di € 35.000,00 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).
Al concorrente risultato terzo classificato è riconosciuto un premio di € 25.000,00 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).
Ciascuno dei successivi 2 (due) concorrenti riceverà un rimborso spese di € 15.000,00 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).

Quesiti e richieste di chiarimenti - Primo grado
Termine per l'invio delle domande: 20.11.2017 alle ore 16:00:00
Termine per la pubblicazione delle risposte: 27.11.2017 alle ore 23:59:00

Elaborati richiesti - Primo grado

La proposta progettuale richiesta per la partecipazione al primo grado del concorso, deve essere composta dai seguenti elaborati:

  1. relazione tecnica contenuta in un numero massimo di 5.000 battute, spazi inclusi, in formato UNI A4 su file PDF come da specifiche presenti sul sito www.palermoscuolasud.concorrimi.it, orientata in senso verticale, per un totale di max 5 facciate che illustri i criteri guida anche attraverso schemi e immagini, delle scelte progettuali in relazione agli obiettivi previsti dal Bando e alle caratteristiche dell'intervento;
  2. elaborati grafici: 5 (cinque) in formato UNI A3 su file PDF come da specifiche presenti sul sito www.palermoscuolasud.concorrimi.it, orientate in senso orizzontale, che illustrino l'idea di progetto.
  3. quadro economico sommario di spesa

La dimensione massima del singolo file è di 5MB (5.242.880 bytes), in formato PDF.

Il codice alfanumerico (codice registrazione) che il sistema assegna ad ogni partecipante al momento della registrazione NON deve essere riportato sugli elaborati, pena l'esclusione.

Criteri di valutazione - Primo grado

Nella prima seduta riservata la Commissione giudicatrice definisce la metodologia dei lavori. La scelta delle proposte progettuali che saranno ammesse al secondo grado del concorso verrà fatta sulla base dei seguenti criteri di valutazione:

a) Qualità architettonica: valutazione della proposta progettuale in considerazione degli spazi interni ed esterni previsti sotto il profilo della ricerca, dell’innovazione tecnologica e del design, della distribuzione e composizione architettonica generale e di dettaglio, della scelta dei materiali, dell’eco-sostenibilità complessiva e del carattere estetico.
Fino a 20 punti

b) Qualità dell’inserimento della proposta progettuale nel contesto urbano e ambientale: grado di valorizzazione del contesto urbano, valutato sia in base alla capacità di organizzare gli spazi esterni garantendo un rapporto sostenibile con l’esistente, sia sotto il profilo della coerenza, integrazione e armonizzazione delle proposte progettuali con il contesto urbano e/o ambientale.
Fino a 10 punti

c) Qualità e novità delle soluzioni architettoniche in riferimento alla organizzazione didattica e alla relazione con l’ambiente naturale e progettazione di spazi verdi: coerenza con il progetto didattico che sia frutto di analisi e studi multidisciplinari anche in riferimento alla relazione tra ambiente esterno e interno, tra natura e vita della scuola. Valorizzazione dell’approccio psicopedagogico e degli eventuali apporti multidisciplinari.
Fino a 10 punti

d) Funzionalità e flessibilità nella definizione e distribuzione degli spazi scolastici: Interrelazione tra gli spazi funzionali, collegamenti orizzontali e verticali, percorsi, permeabilità delle separazioni, multifunzionalità.
Fino a 10 punti

e) Accessibilità, fruibilità e sicurezza della struttura e dei suoi diversi ambienti: soluzioni innovative per il superamento delle barriere architettoniche coerenti con l’insieme architettonico. Gestione consapevole delle situazioni di pericolo. Attenzione, a seconda del caso, alle diverse problematiche legate agli utenti deboli, ai bambini in tenera età, ai giovani, agli adolescenti, ai diversamente abili. Utilizzabilità delle struttura e/o dei suoi spazi funzionali da parte soggetti terzi.
Fino a 10 punti

f) Qualità delle soluzioni tecniche e tecnologiche e scelta dei materiali in riferimento alla sostenibilità ambientale e alla manutenibilità: attenzione alla pulizia e manutenibilità delle superfici, alla naturalità e riciclabilità dei materiali, alla sostituzione programmata dei componenti in un ottica di ciclo di vita.
Fino a 15 punti

g) Qualità delle soluzioni tecniche e tecnologiche e scelta dei materiali in riferimento al benessere degli occupanti: scelte per l’efficienza energetica (NZEB), la qualità dell’aria, della luce e dei suoni.
Fino a 15 punti

h) Sostenibilità economica: coerenza tra i costi ipotizzati, le soluzioni progettuali e la qualità architettonica, fattibilità realizzativa ed economica e facilità ed economicità di manutenzione delle opere.
Fino a 10 punti

Commissione giudicatrice

La Commissione giudicatrice, unica nel primo e nel secondo grado, è composta da 5 (cinque) membri effettivi (almeno tre con laurea tecnica) di cui:

  • Arch. Roberta Romeo n.q. Presidente
  • Arch. Di Battista Nicolino, n.q. di componente
  • Arch. Maria Alessandra Segantini, n.q. di componente
  • Dott.ssa Maria Luisa Campise, n.q. di componente
  • Dott.ssa Dianora Bardi, n.q. di componente

Verranno altresì nominati 2 (due) membri supplenti nel caso in cui si rendesse necessario procedere alla sostituzione di uno o più dei membri effettivi:

  • Arch. Camillo Botticini, n.q. di componente supplente;
  • Dott. Attilio Liga, n.q. di componente supplente.