Decreto Cashback: Il Regolamento attuativo per il rimborso su acquisti effettuati con carte di credito

Il decreto disciplina le condizioni, i casi, i criteri e le modalità attuative per l’attribuzione di un rimborso in denaro, a favore dell’aderente

di Redazione tecnica - 29/11/2020
© Riproduzione riservata
Decreto Cashback: Il Regolamento attuativo per il rimborso su acquisti effettuati con carte di credito

Sulla Gazzetta ufficiale n. 296 del 28 novembre 2020 è stato pubblicato il Decreto 24 novembre 2020, n. 156 del Ministero dell’Economia e delle Finanze recante “Regolamento recante condizioni e criteri per l’attribuzione delle misure premiali per l’utilizzo degli strumenti di pagamento elettronici”.

Cosè il Piano cashback?

Si tratta del programma infrannuale di rimborso in denaro a favore degli aderenti che effettuano acquisti da esercenti mediante l’utilizzo di strumenti di pagamento elettronici con il cosiddetto “sistema cashback”.

Il decreto disciplina le condizioni, i casi, i criteri e le modalità attuative per l’attribuzione di un rimborso in denaro, a favore dell’aderente che, fuori dall’esercizio di attività d’impresa, arte o professione, effettua acquisti da esercenti, con strumenti di pagamento elettronici. Gli acquisti devono essere effettuati con carte e app nei negozi fisici e con esclusione delle acquisti online

Rimborso cashback

Agli aderenti al programma è attribuito un rimborso in misura percentuale per ogni transazione regolata con strumenti di pagamento elettronici. La misura del rimborso è determinata con riferimento ai seguenti semestri:

  • 1° gennaio 2021 - 30 giugno 2021;
  • 1° luglio 2021 - 31 dicembre 2021;
  • 1° gennaio 2022 - 30 giugno 2022.

Per ciascuno dei precedenti periodi, accedono al rimborso esclusivamente gli aderenti che abbiano effettuato un numero minimo di 50 transazioni regolate con strumenti di pagamento elettronici. In tali casi, il rimborso è pari al 10 per cento dell’importo di ogni transazione e si tiene conto delle transazioni fino ad un valore massimo di 150 euro per singola transazione. Le transazioni di importo superiore a 150 euro concorrono fino all’importo di 150 euro.

La quantificazione del rimborso è determinata su un valore complessivo delle transazioni effettuate in ogni caso non superiore a 1.500,00 euro in ciascun semestre. I rimborsi sono erogati entro 60 giorni dal termine di ciascun semestre.

In pratica, quindi, l’importo massimo ottenibile per semestre è pari a 150,00 euro e basterebbe un minimo di 10 transazioni da 150,00 euro ciascuna o, anche, un numero maggiore ditransazioni di importo inferiore con a precisazione che importi superiori a 150,00 euro concorrono ne limite massimo di 150,00 euro.

Adesione al programma

L’adesione al programma avviene esclusivamente su base volontaria ed il soggetto che desidera aderire:

  • deve essere maggiorenne e residente in Italia;
  • deve utilizzare gli strumenti di pagamento registrati esclusivamente per acquisti effettuati fuori dall’esercizio di attività d’impresa, arte o professione.

Chi intende aderire al programma ha una doppia possibilità:

  • registrarsi nell’APP IO (applicazione tramite la quale gli aderenti possono partecipare al programma e visualizzare la graduatoria finale);
  • registrarsi nei sistemi messi a disposizione da un issuer convenzionato (soggetto che abbia concluso un accordo con il pagatore per la fornitura di uno strumento di pagamento elettronico e che abbia sottoscritto una convenzione con la PagoPA S.p.A.), il proprio codice fiscale e gli estremi identificativi di uno o più strumenti di pagamento elettronici dei quali intende avvalersi per effettuare gli acquisti.

SuperCashback semestrale

Ai primi centomila aderenti che, in ciascuno dei semestri indicati per il Rimborso cashback semestrale, abbiano totalizzato il maggior numero di transazioni regolate con strumenti di pagamento elettronici è attribuito un rimborso speciale pari a 1.500,00 euro. A parità di numero di transazioni effettuate è prioritariamente collocato in graduatoria l’aderente la cui ultima transazione reca una marca temporale anteriore rispetto a quella dell’ultima transazione effettuata dagli aderenti che abbiano totalizzato lo stesso numero di transazioni.

Anche per il SuperCashback i rimborsi speciali sono erogati entro 60 giorni dal termine di ciascun semestre.

Periodo sperimentale

Per l'avvio del periodo sperimentale, che dovrebbe avvenire l'8 di dicembre, sarà necessario attendere la data del Mef vincolata ad alcune convenzioni con la Consap e la società PagoPa. La fase sperimentale, che si chiude il 31 dicembre, prevede che il rimborso del 10% scatti dopo 10 pagamenti effettuati con una carta e fissa comunque un limite massimo di rimborso di 15 euro per singola operazione (anche se superiore ai 150 euro). Il rimborso è determinato, quindi, su un valore complessivo delle transazioni effettuate in ogni caso non superiore a 1.500,00 euro.

La data di avvio del periodo sperimentale è identificata e resa pubblica mediante pubblicazione sul sito internet del MEF del provvedimento del Ministero che ne conferma l’avvio. Il rimborso è erogato nel mese di febbraio 2021.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Documenti Allegati