Fondo di rotazione per la progettazione Sicilia: domande dal 12 marzo 2018

Si parte il 12 marzo 2018 per la presentazione delle richieste di ammissione al finanziamento previsto per la copertura finanziaria delle somme per la redazi...

23/02/2018
© Riproduzione riservata
Fondo di rotazione per la progettazione Sicilia: domande dal 12 marzo 2018

Si parte il 12 marzo 2018 per la presentazione delle richieste di ammissione al finanziamento previsto per la copertura finanziaria delle somme per la redazione della progettazione e di quelle eventuali necessarie per l'approvazione dei progetti riguardanti interventi coerenti con i programmi della politica unitaria di coesione e prioritariamente degli interventi del ciclo 2014/2020.

Lo ha previsto il decreto dell'Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità della Regione Siciliana 20 febbraio 2018, n. 6 che ha modificato e integrato l'art. 7 "Termini per l’istanza e l’istruttoria", comma 1 del Decreto Assessoriale n. 72/GAB. del 20 dicembre 2017, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 7 del 9 febbraio 2018.

In particolare è previsto che per l'utilizzazione dei fondi le richieste di ammissione al finanziamento devono pervenire, a pena di esclusione, a partire dal giorno 12 marzo 2018 esclusivamente a mezzo di posta elettronica certificata al seguente indirizzo: dipartimento.tecnico@certmail.regione.sicilia.it avente per oggetto “BANDO FONDO DI ROTAZIONE PER LA PROGETTAZIONE”. Ai fini dell'attestazione della presentazione allo sportello farà fede la data e l'orario di inoltro della PEC.

La documentazione prevista all'articolo 6 del D.A. n. 72/GAB./2018 a corredo della richiesta, unitamente all'originale dell'istanza, dovrà essere consegnata presso l'ufficio protocollo centrale dell'Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità in Via Leonardo da Vinci n. 161 (paino terra) - c.a.p. 90145 Palermo, ovvero spedita a mezzo raccomandata A/R postale o di altro vettore, in plico sigillato, entro cinque giorni dall'invio della PEC.

Ricordiamo che il Fondo è uno strumento destinato ad incentivare esclusivamente la redazione della progettazione di interventi coerenti con i programmi della politica unitaria di coesione e prioritariamente degli interventi del ciclo 2014/2020.

Per consentire ai soggetti beneficiari di avere a disposizione le risorse necessarie per la redazione del progetto, quale che sia il livello di cui all’articolo 23 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 e ss.mm.ii., e delle eventuali spese occorrenti per l’approvazione dei progetti medesimi, idoneo a partecipare ad avvisi e/o bandi pubblici coerenti con i programmi della politica unitaria di coesione e prioritariamente agli interventi del ciclo 2014/2020, saranno istituiti appositi capitoli sui quali imputare:
a) le somme stanziate dal comma 25 dell’articolo 7 della legge regionale 17 marzo 2016, n. 3 (capitolo dello stato di previsione della spesa);
b) le risorse costituenti il rimborso delle anticipazioni corrisposte agli enti locali con le modalità di cui al successivo articolo 10 (capitolo dello stato di previsione dell’entrata).

La dotazione del fondo è finalizzata alla progettazione di interventi coerenti con i programmi della politica unitaria di coesione e degli interventi del ciclo 2014/2020 ed in particolare:

  • è pari a 3.500 migliaia di euro, a valere sulle risorse FSC 2014/2020, e potrà essere impiegata esclusivamente per la progettazione di interventi coerenti con i programmi della politica unitaria di coesione;
  • è pari a 10.000 migliaia di euro, a valere sulle risorse rese disponibili con delibera CIPE n. 52 del 10 luglio 2017 “Programma complementare della Regione siciliana 2014/2020”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana serie generale n. 273 del 22 novembre 2017;
  • potrà essere successivamente integrata sino alla concorrenza del 1% delle risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014/2020, per la progettazione di interventi coerenti con i programmi della politica unitaria di coesione.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it