In Gazzetta il nuovo Regolamento UE per il trattamento dei dati personali

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea n. L 119/36 IT del 4 maggio 2016 il Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Co...

11/05/2016
© Riproduzione riservata
In Gazzetta il nuovo Regolamento UE per il trattamento dei dati personali

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea n. L 119/36 IT del 4 maggio 2016 il Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati); entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea e si applica a decorrere da 25 maggio 2018.

Il nuovo regolamento stabilisce norme relative alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché norme relative alla libera circolazione di tali dati e protegge i diritti e le libertà fondamentali delle persone fisiche, in particolare il diritto alla protezione dei dati personali. La libera circolazione dei dati personali nell'Unione non può essere limitata né vietata per motivi attinenti alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali.

Il nuovo regolamento si applica al trattamento interamente o parzialmente automatizzato di dati personali e al trattamento non automatizzato di dati personali contenuti in un archivio o destinati a figurarvi mentre non si applica ai trattamenti di dati personali:

  • effettuati per attività che non rientrano nell'ambito di applicazione del diritto dell'Unione;
  • effettuati dagli Stati membri nell'esercizio di attività che rientrano nell'ambito di applicazione del titolo V, capo 2, TUE;
  • effettuati da una persona fisica per l'esercizio di attività a carattere esclusivamente personale o domestico;
  • effettuati dalle autorità competenti a fini di prevenzione, indagine, accertamento o perseguimento di reati o esecuzione di sanzioni penali, incluse la salvaguardia contro minacce alla sicurezza pubblica e la prevenzione delle stesse.

Il nuovo regolamento si applica:

  • al trattamento dei dati personali effettuato nell'ambito delle attività di uno stabilimento da parte di un titolare del trattamento o di un responsabile del trattamento nell'Unione, indipendentemente dal fatto che il trattamento sia effettuato o meno nell'Unione;
  • al trattamento dei dati personali di interessati che si trovano nell'Unione, effettuato da un titolare del trattamento o da un responsabile del trattamento che non è stabilito nell'Unione, quando le attività di trattamento riguardano:
    • l'offerta di beni o la prestazione di servizi ai suddetti interessati nell'Unione, indipendentemente dall'obbligatorietà di un pagamento dell'interessato;
    • il monitoraggio del loro comportamento nella misura in cui tale comportamento ha luogo all'interno dell'Unione.

Il regolamento è composto di 99 articoli suddivisi nei seguenti 11 Capi:

  • Capo I - Disposizioni generali
  • Capo II - Principi
  • Capo III - Diritti dell'interessato
  • Capo IV - Titolare del trattamento e responsabile del trattamento
  • Capo V - Trasferimenti di dati personali verso paesi terzi o organizzazioni internazionali
  • Capo VI - Autorità di controllo indipendenti
  • Capo VII - Cooperazione e coerenza
  • Capo VIII - Mezzi di ricorso, responsabilità e sanzioni
  • Capo IX - Disposizioni relative a specifiche situazioni di trattamento
  • Capo X - Atti delegati e atti di esecuzione
  • Capo XI - Disposizioni finali

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Documenti Allegati