IperSpace BIM vs Straus7: software di calcolo strutturale a confronto

I software per l’ingegneria civile sono un valido sostegno per il tecnico-strutturista per la realizzazione di opere strutturali e geotecniche di notevole ri...

17/09/2018
© Riproduzione riservata
IperSpace BIM vs Straus7: software di calcolo strutturale a confronto

I software per l’ingegneria civile sono un valido sostegno per il tecnico-strutturista per la realizzazione di opere strutturali e geotecniche di notevole rilevanza. L’ing. Giuseppe Guida, ingegnere forense, ha prodotto un caso studio per quanto concerne la modellazione e l’analisi statica lineare di un fabbricato in cemento armato di 3 piani fuori terra ed 1 piano interrato, realizzato con due software distinti: Straus7 distribuito dalla HSH ed IperSpace BIM prodotto e commercializzato da Soft.Lab.

Modellazione geometrica

Il fabbricato presenta una superficie utile di 600 mq e strutturalmente, è costituito da un piano interrato con pareti perimetrali in cemento armato e da un’intelaiatura in c.a. per due piani; l’ultimo impalcato è realizzato con pilastri in c.a. e falde in lamierato attestate su profili metallici. La fondazione è diretta a platea su suolo modellato alla Winkler ed il calcolo è stato realizzato con le NTC 2008. Definita la geometria si è passati alla modellazione con i due software: sono state creati i modelli, le condizioni di vincolo e di carico e sono state utilizzate tre combinazioni per il confronto: SLU_STA_01, SLV_X1 e SLV_Y1. Il modello geometrico di input tra IperSpace BIM e Straus7 risulta pressoché uguale.

IperSpace BIM vs Straus7
Modellazione con IperSpace

Analisi dei risultati

L’analisi sismica è stata condotta con analisi modale su 18 frequenze combinate con tecnica CQC e avendo utilizzato due spettri di progetto: q=3.1 (sovrastruttura) e q=1.5. Per quanto riguarda l’analisi modale e l’analisi spettrale della sovrastruttura, i periodi e le relative masse partecipanti risultano pressoché le stesse così come le deformate di ogni singolo impalcato. Successivamente si è passati al confronto dello stato di sollecitazione nei pilastri e nelle travi i cui diagrammi sono confrontabili. La parte in fondazione calcolata con q=1.5 presenta dei diagrammi compatibili e che numericamente presentano un discostamento irrilevante.

IperSpace BIM vs Straus7
Diagramma M travi con IperSpace

IperSpace BIM vs Straus7
Deformata torsionale con Straus7

IperSpace BIM vs Straus7
Mappatura dei momenti della platea per la combinazione SLV+Y1

Conclusioni

I risultati ottenuti con i due codici appaiono fra loro ben sovrapponibili, con differenze tecnicamente non significative.

Visita il sito Soft.Lab e leggi lo studio completo con i dettagli di modellazione e analisi dei due software di calcolo strutturale

A cura di ing. Giuseppe Guida
titolare di entrambe le licenze dei software, che propone considerazioni e analisi di confronto in termini di modellazione e risultati tra i due programmi.

Tag: