Liguria: polo regionale dei pagamenti

Tutte le pubbliche amministrazioni devono adeguarsi alla normativa e utilizzare il sistema nazionale dei pagamenti elettronici entro il 31 dicembre 2015. Ca...

27/05/2015
© Riproduzione riservata
Tutte le pubbliche amministrazioni devono adeguarsi alla normativa e utilizzare il sistema nazionale dei pagamenti elettronici entro il 31 dicembre 2015.
Capire come cogliere al meglio le opportunità offerte dal nuovo Polo regionale dei pagamenti elettronici: è il tema dell'incontro che la Regione dedica agli enti liguri. La Regione è a disposizione dei comuni, degli enti del Siir e degli altri enti liguri per spiegare come funziona il Polo.
L'adesione al Polo non richiede compartecipazione finanziaria a carico degli enti fino al 31 dicembre 2016.
Appuntamento il 4 giugno a Genova, nella sede della Regione Liguria in via Fieschi 15 (sala di Rappresentanza piano 11), dalle 10.30 alle 13.
Con delibera della Giunta regionale 202 del 27 febbraio 2015, la Regione ha aderito al sistema dei pagamenti informatici a favore delle Pubbliche Amministrazioni e ha adottato il ruolo di intermediario per gli enti del territorio ligure.
In attuazione della normativa vigente, Regione Liguria ha aderito al sistema nazionale dei pagamenti elettronici (Nodo dei Pagamenti-SPC) la piattaforma di interconnessione realizzata e gestita dall'Agenzia per l'Italia Digitale (AgID) che mette in rete PA e prestatori di servizio di pagamento, garantendo elevati standard di sicurezza e omogeneità.
La Regione Liguria ha inoltre adottato il ruolo di intermediario tecnologico per le PA liguri costituendo il Polo regionale dei pagamenti al fine di semplificare per gli enti gli adempimenti normativi e tecnici e le interazioni con il Nodo nazionale, favorendo le economie di scala.
Sul portale regionale eLiguria, dedicato alle politiche di eGovernment e semplificazione amministrativa, i passi da seguire per aderire al Polo regionale dei pagamenti.

a cura di www.regione.liguria.it