Mario Draghi: Dal Meeting 2020 di Comunione e Liberazione un messaggio in codice al Governo

L’ex Presidente della BCE, senza che espliciti riferimenti si è tolto qualche sassolino dalla scarpa affidando ad un magistrale intervento la sua opinione

di Redazione tecnica - 19/08/2020
© Riproduzione riservata
Mario Draghi: Dal Meeting 2020 di Comunione e Liberazione un messaggio in codice al Governo

La presenza di Mario Draghi al Meeting 2020 di Comunione e Liberazione non passerà inosservata per moltepli motivi tra i quali la contrapposizione di “debito buono” a “debito cattivo” che ci ricorda il famosissimo “whatever it takes” (“ad ogni costo”) del 2012.

L’ex Presidente della Banca centrale europea, senza espliciti riferimenti, si è tolto qualche sassolino dalla scarpa affidando ad un magistrale intervento la sua opinione.

 

Opinione che ha toccato svariati argomenti su quello che si sta verificando in Italia ed in Europa e mentre gli spunti del suo intervento che sono molteplici non possiamo non fare riferimento ad alcuni passaggi che riportiamo integralmente.

I sussidi

I sussidi servono a sopravvivere, a ripartire. Ai giovani bisogna però dare di più: i sussidi finiranno e resterà la mancanza di una qualificazione professionale, che potrà sacrificare la loro libertà di scelta e il loro reddito futuri. La società nel suo complesso non può accettare un mondo senza speranza; ma deve, raccolte tutte le proprie energie, e ritrovato un comune sentire, cercare la strada della ricostruzione.

Debito buono e Debito cattivo

Questo debito, sottoscritto da Paesi, istituzioni, mercati e risparmiatori, sarà sostenibile, continuerà cioè a essere sottoscritto in futuro, se utilizzato a fini produttivi ad esempio investimenti nel capitale umano, nelle infrastrutture cruciali per la produzione, nella ricerca ecc. se è cioè “debito buono”. La sua sostenibilità verrà meno se invece verrà utilizzato per fini improduttivi, se sarà considerato “debito cattivo”. I bassi tassi di interesse non sono di per sé una garanzia di sostenibilità: la percezione della qualità del debito contratto è altrettanto importante.

Ripresa dei consumi e degli investimenti

Ma una vera ripresa dei consumi e degli investimenti si avrà solo col dissolversi dell’incertezza che oggi osserviamo e con politiche economiche che siano allo stesso tempo efficaci nell’assicurare il sostegno delle famiglie e delle imprese e credibili, perché sostenibili nel tempo.

Visione del lungo periodo che deve sposarsi con l’azione immediata. I Giovani

Vi è però un settore, essenziale per la crescita e quindi per tutte le trasformazioni che ho appena elencato, dove la visione di lungo periodo deve sposarsi con l’azione immediata: l’istruzione e, più in generale, l’investimento nei giovani. Questo è stato sempre vero ma la situazione presente rende imperativo e urgente un massiccio investimento di intelligenza e di risorse finanziarie in questo settore. …Ma c’è anche una ragione morale che deve spingerci a questa scelta e a farlo bene: il debito creato con la pandemia è senza precedenti e dovrà essere ripagato principalmente da coloro che sono oggi i giovani. È nostro dovere far sì che abbiano tutti gli strumenti per farlo pur vivendo in società migliori delle nostre. … Privare un giovane del futuro è una delle forme più gravi di diseguaglianza.

Tre qualità indispensabili a coloro che sono in posizione di potere

Lo scopo della mia esposizione in quell’occasione era cercar di descrivere quelle che considero le tre qualità indispensabili a coloro che sono in posizioni di potere: la conoscenza per cui le decisioni sono basate sui fatti, non soltanto sulle convinzioni; il coraggio che richiedono le decisioni specialmente quando non si conoscono con certezza tutte le loro conseguenze, poiché l’inazione ha essa stessa conseguenze e non esonera dalla responsabilità; l’umiltà di capire che il potere che hanno è stato affidato loro non per un uso arbitrario, ma per raggiungere gli obiettivi che il legislatore ha loro assegnato nell’ambito di un preciso mandato.

I giovani e la loro preparazione

Questo è tempo di incertezza, di ansia, ma anche di riflessione, di azione comune. La strada si ritrova certamente e non siamo soli nella sua ricerca. Dobbiamo essere vicini ai giovani investendo nella loro preparazione. Solo allora, con la buona coscienza di chi assolve al proprio compito, potremo ricordare ai più giovani che il miglior modo per ritrovare la direzione del presente è disegnare il tuo futuro.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it