Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD): presentazione entro il 30 aprile 2016

Come previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 dicembre 2015 (Gazzetta Ufficiale 28/12/2015, n. 300), anche per il 2016 è stato c...

14/04/2016
© Riproduzione riservata
Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD): presentazione entro il 30 aprile 2016

Come previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 dicembre 2015 (Gazzetta Ufficiale 28/12/2015, n. 300), anche per il 2016 è stato confermato l'utilizzo del modello unico di dichiarazione ambientale previsto dal D.P.C.M 17 dicembre 2014 ed in vigore nel 2015 (leggi articolo).

Entro il 30 aprile 2016 dovrà essere, dunque, presentata la stessa modulistica già utilizzata per le dichiarazioni presentate nel 2015. Sull'argomento l'ISPRA ha predisposto un'utile documentazione che contiene delle informazioni aggiuntive alle istruzioni presenti nel modello dello scorso anno (in allegato).

Una nota del Ministero dell'Ambiente ha elencato le comunicazioni che dovranno essere presentate esclusivamente via telematica, secondo le specifiche riportate nell'Allegato 4 al DPCM, alle Camere di commercio tramite il sito www.mudtelematico.it:

  • Comunicazione Rifiuti
  • Comunicazione Veicoli fuori uso
  • Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche
  • Comunicazione Imballaggi, sezione Consorzi
  • Comunicazione Imballaggi, sezione gestori rifiuti da imballaggio

I soggetti tenuti a presentare il MUD in via telematica possono predisporre il file da trasmettere:

  • utilizzando il prodotto software per la compilazione messo a disposizione da Unioncamere sul proprio sito istituzionale
  • utilizzando altri prodotti software: in questo caso il file che deve essere trasmesso deve rispettare determinate specifiche (in allegato).

Non sono valide ai fini di legge, dichiarazioni inviate con altre modalità, quali ad esempio, supporti magnetici. (NO: floppy, CD, chiavette USB, moduli cartacei diversi dal modello semplificato).

Si evidenzia, inoltre, che i soggetti che producono nella propria Unità Locale, non più di 7 rifiuti per i quali sono tenuti a presentare la dichiarazione e, per ogni rifiuto, utilizzano non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali, possono presentare il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale su supporto cartaceo, tramite la Comunicazione Rifiuti Semplificata riportata in Allegato 2 al DPCM.

La Comunicazione Rifiuti semplificata deve essere compilata utilizzando la modulistica cartacea disponibile sul sito mud.ecocerved.it oppure attraverso la nuova procedura di compilazione disponibile sul sito di Ecocerved. In questo caso il dichiarante inserirà i dati tramite apposita applicazione web e poi stamperà la Comunicazione. Le Comunicazioni Semplificate devono essere spedite alla Camera di commercio competente per territorio all'interno di apposito plico sul quale devono essere riportati i dati identificativi della dichiarazione come da schema riportato nell'Allegato 6; ogni plico deve contenere la relativa attestazione di versamento dei diritti di segreteria. La Camera di commercio competente è quella nel cui territorio ha sede l'unità locale cui la dichiarazione si riferisce. La presentazione alla Camera di commercio deve avvenire mediante spedizione postale a mezzo di raccomandata senza avviso di ricevimento.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Tag: