NTC 2018: Perché i Geologi hanno espresso parere negativo sulla circolare?

Lo scorso 27 luglio il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici (CSLP) ha approvato la circolare esplicativa delle Norme Tecniche Per le Costruzioni (2018) di...

31/07/2018
© Riproduzione riservata
NTC 2018: Perché i Geologi hanno espresso parere negativo sulla circolare?

Lo scorso 27 luglio il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici (CSLP) ha approvato la circolare esplicativa delle Norme Tecniche Per le Costruzioni (2018) di cui al decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti 17 gennaio 2018.

L'approvazione sembra essere arrivata a maggioranza e quindi su un testo che non avrà lasciato soddisfatti tutti i soggetti coinvolti. La circolare sembra che, in particolare, non abbia avuto il giudizio positivo dei geologi che, in verità, avevano già presentato un ricorso che ha contestato molti paragrafi della norma e violazione e la "falsa applicazione della vigente normativa primaria e secondaria, con conseguente eccesso di potere, per carente considerazione o, comunque, inadeguato riconoscimento della figura del geologo quale “progettista specialista” e delle sue specifiche competenze professionali" (leggi articolo).

Non sappiamo cosa sia successo tra il Consiglio Nazionale dei Geologi e il Consiglio superiore dei Lavori pubblici nel corso degli ultimi mesi ma con un comunicato stampa del 18 maggio 2017 titolato "NTC: dopo iniziali criticità, accolte istanze e sollecitazioni del CNG", il Consiglio nazionale dei Geologi affermava testualmente: “Ieri al Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici si sono conclusi i lavori del tavolo tecnico istituito dal Presidente, l’Ing. Massimo Sessa per definire i contenuti della Circolare esplicativa delle Norme Tecniche per le Costruzioni, per la quale inizialmente la Comunità dei geologi e, per essa, il Consiglio Nazionale dei Geologi, aveva evidenziato alcune delle criticità su come venivano affrontate alcune problematiche che riguardavano, in particolare, gli aspetti geologici e geotecnici delle nuove norme.

Alla fine del lungo percorso procedurale di definizione delle Norme Tecniche sulle Costruzioni e della relativa circolare, tuttavia, le istanze e le sollecitazioni del CNG sono state in buona parte ritenute significative e accolte.

Nello stesso comunicato Francesco Peduto, Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi dichiarava “Corre l’obbligo di prendere atto delle attenzioni e della disponibilità all’ascolto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e del Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, Ing. Massimo Sessa. L’aver favorito, come il Presidente Sessa ha fatto, un clima di serenità e di confronto costruttivo nell’ambito della strutturazione dei vari aspetti normativi relativi alla progettazione geotecnica significa aver creato i presupposti normativi che possono certamente determinare un più alto livello di sicurezza delle costruzioni e del territorio

Sarebbe interessante sapere cosa sia successo dal mese di maggio 2017 ad oggi che ha fatto cambiare così radicalmente opinione al Consiglio Nazionale dei Geologi.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Tag: