Nuovo Codice appalti: Comunicato ANAC sulle società in house

Soltanto oggi è stato pubblicato sul sito dell’ANAC il comunicato 3 agosto 2016 del Presidente Raffaele Cantone e relativo a “Chiarimenti  sull’applicazione ...

07/09/2016
© Riproduzione riservata
Nuovo Codice appalti: Comunicato ANAC sulle società in house

Soltanto oggi è stato pubblicato sul sito dell’ANAC il comunicato 3 agosto 2016 del Presidente Raffaele Cantone e relativo a “Chiarimenti  sull’applicazione dell’art. 192 del Codice dei contratti”. Si tratta di chiarimenti sulla possibilità di effettuare affidamenti diretti alle società in house nelle more dell’emanazione, da parte dell’Autorità, dell’elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori.

Il Presidente dell’ANAC, nel comunicato, ha precisato che l’art.  192, comma 1, del d.lgs. n. 50/2016 prevede che l’iscrizione all’elenco  delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano  mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house, istituito presso l’Autorità ai  sensi del medesimo comma, avvenga dopo che è stata riscontrata l’esistenza dei  requisiti secondo le modalità e i criteri che l’Autorità definisce, con proprio  atto, le modalità e dei criteri per effettuare la verifica della sussistenza dei  requisiti necessari per l’iscrizione all’elenco.

Nelle more, che venga predisposto il citato atto,  l’affidamento  diretto alle società in house può essere effettuato, sotto la propria responsabilità, dalle amministrazioni  aggiudicatrici e dagli enti aggiudicatori in presenza dei presupposti  legittimanti definiti dall’art. 12 della direttiva 24/2014/UE e recepiti nei  medesimi termini nell’art. 5 del d.lgs. n. 50 del 2016 e nel rispetto delle prescrizioni di cui ai commi 2 e 3 dell’art. 192, a prescindere dall’inoltro  della domanda di iscrizione.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Documenti Allegati