Porte a scomparsa e pareti intonaco: le caratteristiche tecniche del controtelaio

Riconoscere le caratteristiche di un buon controtelaio per porta a scomparsa permette un acquisto più consapevole e di qualità e riduce le probabilità di and...

18/09/2018
© Riproduzione riservata
Porte a scomparsa e pareti intonaco: le caratteristiche tecniche del controtelaio

Riconoscere le caratteristiche di un buon controtelaio per porta a scomparsa permette un acquisto più consapevole e di qualità e riduce le probabilità di andare incontro a disagi e inconvenienti che potrebbero determinare ulteriori spese, rendendo magari vano un risparmio iniziale.

Belle da vedere e pratiche da utilizzare, le porte scorrevoli a scomparsa sono particolarmente apprezzate per la loro funzione principale, ovvero quella di risparmiare spazio. All’interno di un appartamento di 100 mq permettono di risparmiare fino a 8 mq, un notevole vantaggio in termini di superficie in più da sfruttare. In Italia, nonostante la crescita nell’utilizzo di pareti a secco (cartongesso), soprattutto nelle ristrutturazioni, ancora oggi 3 porte a scomparsa su 4 vengono installate su pareti in laterizio (intonaco).

Con oltre 40 brevetti esclusivi di prodotto, ECLISSE ha studiato particolari dettagli tecnici anche sul proprio controtelaio per pareti in intonaco, determinanti in fase di installazione, nella resa finale e nella durabilità nel tempo.

  • Il peso. La versione intonaco di un controtelaio ECLISSE Unico pesa oltre 40 chili, il più pesante della sua categoria rispetto a modelli equivalenti. Quindi è facile intuire come un controtelaio più pesante è anche più stabile e resistente alle pressioni laterali e dall’alto. Un controtelaio più pesante significa che utilizza una maggiore quantità prima, ovvero di lamiera.
  • Binario estraibile: ECLISSE è stata la prima azienda a permettere la rimozione del binario di scorrimento per interventi di manutenzione, pulizia e l’eventuale installazione di accessori. In questo modo avrai la certezza di non dover mai intervenire sulla parete in cui è stato installato il tuo sistema scorrevole.
  • Rete debordante. Un dettaglio molto apprezzato dall’installatore, la rete debordante consente una tenuta dell’intonaco molto più forte, prevenendo l'insorgere di fessurazioni e crepe sul muro. In questo modo la finitura sul muro sarà sempre perfetta anche a distanza di anni.
  • Barra di allineamento. Si tratta di uno speciale distanziatore che crea un’unione rigida fra cassonetto e montante di battuta, garantendo che la porta scorra e chiuda perfettamente in battuta.

Vuoi conoscere tutte le altre caratteristiche tecniche esclusive dei controtelai ECLISSE per pareti in laterizio? Visita il sito www.eclisse.it o chiama il numero 840 000 441

Fotogallery