Regione siciliana: Approvato l’elenco istanze ammesse Fondo di Rotazione per la progettazione

Il Dirigente generale del Dipartimento regionale tecnico della Regione siciliana arch. Salvatore Lizzio ha firmato il Decreto 2 agosto 2018, n. 279 recante “...

08/08/2018
© Riproduzione riservata
Regione siciliana: Approvato l’elenco istanze ammesse Fondo di Rotazione per la progettazione

Il Dirigente generale del Dipartimento regionale tecnico della Regione siciliana arch. Salvatore Lizzio ha firmato il Decreto 2 agosto 2018, n. 279 recante “Approvazione dell'elenco delle istanze di accesso ammesse e non ammesse ai benefici del "Fondo di Rotazione per la progettazione" di cui al Decreto Assessoriale 20 dicembre 2017, n. 72/Gab. e successive modifiche ed integrazioni, di cui all'allegato "A", che forma parte integrante del decreto”.

L’Allegato A contiene l’elenco delle 158 istanze pervenute, entro il 12 marzo 2018, per una richiesta di Euro 15.311.475,29 in riferimento ad un importo di lavori pari ad Euro 368.838.824,31 e per ogni richiesta è indicato l’esito in “ammessa”, “non ammessa”, “soccorso istruttorio”, “tavolo non competente”, “trasferita GdL Agricoltura”, “Trasferita da Ambiente ad Acqua e Rifiuti”, “Trasferita da Ambiente ad Beni Culturali”, “Trasferita da Ambiente ad Agricoltura (PSR)”: le domande ammesse sono circa 75 con una percentuale inferiore al 50% del totale delle istanze. Fanno la parte del leone i comuni della provincia di Messina con circa 30 istanze ammesse e con le rimanenti 45 istanze ammesse ripartite tra le altre 8 province.

L’avviso relativo al Decreto è stato pubblicato sul sito del Dipartimento regionale tecnico il 2 agosto 2018 ed ai sensi della L.R. n. 10 del 30/4/1991, sono ammesse osservazioni da parte dei soggetti di cui agli articoli 8 e 10 della stessa legge, che dovranno essere inviate, in plico sigillato, all'Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità - Dipartimento Regionale Tecnico, Via Leonardo da Vinci n. 161 - 90145 Palermo, entro il termine perentorio di 30 giorni decorrente dal giorno successivo alla data di pubblicazione del presente decreto sul sito internet del Dipartimento Regionale Tecnico dell'Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità e, quindi, entro l’1 settembre 2018.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it