Regione siciliana: Composizione sub commissioni valutazioni offerte anomale

Il Dipartimento regionale tecnico dell’Assessorato regionale delle Infrastrutture e della mobilità della Regione siciliana ha inviato a tutte le stazioni app...

16/03/2015
© Riproduzione riservata
Il Dipartimento regionale tecnico dell’Assessorato regionale delle Infrastrutture e della mobilità della Regione siciliana ha inviato a tutte le stazioni appaltanti dell’isola ed alle sezioni provinciali e centrali dell’Ufficio regionale gare (UREGA) la circolare prot. 17988/DRT del 13/3/2015 avente ad oggetto “Composizione sub commissioni per la valutazione delle offerte anomale”.

Con la circolare in argomento il Dipartimento regionale tecnico, richiama l’articolo 20, comma 2 del Decreto del Presidente della Regione 31 gennaio 2012, n. 13 che dispone: “Nei casi in cui il criterio di aggiudicazione sia quello del prezzo più basso, il presidente della commissione entro cinque giorni lavorativi, esclusi i sabati ed i festivi, dalla data ultima di ricezione dei plichi, nomina una sub commissione mediante sorteggio di tre soggetti appartenenti all'ufficio di segreteria tecnico-amministrativa, con qualifica non inferiore ad istruttore direttivo, affinché provveda alla valutazione della congruità delle offerte. Il presidente, in relazione ai carichi di lavoro, sorteggia prioritartamente i dirigenti ed i funzionari direttivi in servizio presso l'ufficio. La subcommissione è integrata da altro dirigente nominato dal dirigente generale del dipartimento regionale tecnico, in servizio presso il dipartimento medesimo, ivi compreso il dirigente responsabile della segreteria tecnica"

Per evitare problemi di irregolarità delle sub commissioni, così come evidenziato nella recente sentenza n. 466/2015 del TAR di Palermo sez. II, nella circolare vengono emanate le seguenti disposizioni:
  • il dirigente in servizio presso il dipartimento regionale tecnico, nominato dal dirigente generale ad integrazione della sub commissione prevista dall'art. 20 del Decreto del Presidente della Regione 31 gennaio 2012 n. 13, assume le funzioni di Presidente della sub commissione;
  • nel caso in cui la sub commissione non riesca ad esprimersi a maggioranza, a parità di voti prevale il voto del Presidente;
  • non si applica la disposizione contenuta nelle linee guida secondo cui "Qualora si dovessero verificare fra i componenti la sub-commissione pareri-discordanti, attese le funzioni istruttorie da questa espletate, si procederà a stilare una relazione finale che dovrà riportare tutte le argomentazioni che i componenti la sub-commissione riterranno utile sottoporre al vaglio della commissione";
  • i bandi di gara che prevedono la valutazione delle offertè' anormalmente basse dovranno contenere apposita clausola informativa che specifichi le funzioni ed i poteri del dirigente nominato ad integrazione della sub commissione.

A cura di Gabriele Bivona

Link Correlati

Regione siciliana