Regione siciliana: Fondo di rotazione progettazione

Il Dipartimento Regionale tecnico con nota 3 febbraio 2021 ha comunicato l’apertura dello sportello per l’accesso al “Fondo di Rotazione”

di Redazione tecnica - 08/02/2021
© Riproduzione riservata
Regione siciliana: Fondo di rotazione progettazione

Il Dipartimento Regionale tecnico con nota 3 febbraio 2021, prot. 018262 avente ad oggetto  “Fondo di rotazione in favore degli enti locali destinato esclusivamente alla copertura finanziaria delle somme occorrenti per la redazione della progettazione e di quelle eventuali necessarie per l'approvazione dei progetti riguardanti interventi coerenti con i programmi della politica unitaria di coesione e prioritariamente degli interventi del ciclo 2014/2020”  ha comunicato l’apertura dello sportello per l’accesso al “Fondo di Rotazione” a partire dall’1 marzo 2021.

Richieste di ammissione al finanziamento

Le richieste di ammissione al finanziamento, unitamente alla documentazione prevista all’articolo 6 del D.A. n. 23/GAB. del 3 ottobre 2018. Nel dettaglio per accedere al Fondo, gli Enti locali devono inoltrare, a mezzo del Legale rappresentante, la richiesta di ammissione al finanziamento per un intervento inserito nell'ultimo piano triennale dei lavori pubblici di cui all’articolo 6 della legge regionale 12 luglio 2011, n. 12 corredata da:

  • “Documento di fattibilità delle alternative progettuali” redatto ai sensi dell'articolo 23 comma 5 del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 e ss.mm.ii. ovvero “Studio di fattibilità” redatto ai sensi della previgente normativa, sino all'entrata in vigore del Decreto del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti di cui all'articolo 23 comma 3 del medesimo D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 che definisce i contenuti della progettazione nei tre livelli, ove vengano richieste le somme occorrenti per la redazione del progetto di fattibilità e/o del progettto preliminare e per le necessarie approvazioni;
  • “Progetto di fattibilità tecnica ed economica” redatto ai sensi dell’articolo 23 commi 5 e 6 del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 e ss.mm.ii., ovvero “Progetto preliminare” redatto ai sensi della previgente normativa, sino all'entrata in vigore del Decreto del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti di cui all'articolo 23 comma 3 del medesimo D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 che definisce i contenuti della progettazione nei tre livelli, ove vengano richieste le somme occorrenti per la redazione del progetto definitivo e/o esecutivo e per le necessarie approvazioni;
  • “Progetto definitivo” redatto ai sensi dell’articolo 23 comma 7 del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 e ss.mm.ii., ovvero “Progetto definitivo” redatto ai sensi della previgente normativa, sino all'entrata in vigore del Decreto del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti di cui all'articolo 23 comma 3 del medesimo D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 che definisce i contenuti della progettazione nei tre livelli, ove vengano richieste le somme occorrenti per la redazione del progetto esecutivo e per le necessarie approvazioni.

Invio delle istanze

Le richieste di ammissione al finanziamento, unitamente alla documentazione prevista devono pervenire all’Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità - Dipartimento Regionale Tecnico – Servizio 7, Via Munter n. 21 - 90145 Palermo, a partire dall’1 marzo 2021, a pena di esclusione.

Le istanze, complete della documentazione, dovranno essere inviate esclusivamente a mezzo raccomandata A/R postale o di altro vettore, in plico sigillato. Farà fede la data di spedizione apposta dall’Ufficio postale o da altro vettore sul plico, che dovrà riportare la seguente dicitura: “BANDO FONDO DI ROTAZIONE PER LA PROGETTAZIONE - 2021”.

Con successivo avviso sarà comunicata la chiusura dello sportello per l’accesso al “Fondo di Rotazione”.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it