Terremoto Centro Italia: 21.829 schede Aedes compilate al 10 ottobre 2016

Proseguono le verifiche di agibilità sugli edifici privati. Nella giornata di oggi (ieri p.c.l.) sono 109 le squadre di tecnici abilitati Aedes (Agibilità e ...

11/10/2016
© Riproduzione riservata
Terremoto Centro Italia: 21.829 schede Aedes compilate al 10 ottobre 2016

Proseguono le verifiche di agibilità sugli edifici privati. Nella giornata di oggi (ieri p.c.l.) sono 109 le squadre di tecnici abilitati Aedes (Agibilità e danno nell'emergenza sismica) e di esperti impegnate nelle verifiche di agibilità post-sismica.

Sono finora 21.829 le schede di valutazione compilate e acquisite che indicano 10883 edifici dichiarati agibili (oltre il 49%) e 1206 che, pur non essendo danneggiati, risultano inagibili per rischio esterno. Sono 6506, invece, gli esiti di inagibilità (circa il 30%) mentre 3284 sono gli immobili temporaneamente o parzialmente inagibili.

In particolare, nella Regione Abruzzo sono 3604 le schede di valutazione compilate e acquisite che indicano 2352 edifici dichiarati agibili (oltre il 65%) e 112 che, pur non essendo danneggiati, risultano inagibili per rischio esterno. Sono 553, invece, gli esiti di inagibilità (oltre il 15%) mentre 587 sono gli immobili temporaneamente o parzialmente inagibili.

Nella Regione Marche sono 9764 le schede di valutazione compilate e acquisite che indicano 4230 edifici dichiarati agibili (oltre il 43%) e 511 che, pur non essendo danneggiati, risultano inagibili per rischio esterno. Sono 3369, invece, gli esiti di inagibilità (oltre il 34%) mentre 1654 sono gli immobili temporaneamente o parzialmente inagibili.

Nella Regione Umbria sono 4583 le schede di valutazione compilate e acquisite che indicano 2927 edifici dichiarati agibili (oltre il 63%) e 224 che, pur non essendo danneggiati, risultano inagibili per rischio esterno. Sono 811, invece, gli esiti di inagibilità (oltre 17%) mentre 621 sono gli immobili temporaneamente o parzialmente inagibili.

Per quanto riguarda la Regione Lazio, il dato è invariato rispetto a ieri, dato che l'inserimento nel sistema informatico degli esiti delle verifiche fatte è in corso. Rimangono, quindi, 3878 le schede di valutazione compilate e acquisite che indicano 1324 edifici dichiarati agibili (oltre il 34%) e 359 che, pur non essendo danneggiati, risultano inagibili per rischio esterno. Sono 1773, invece, gli esiti di inagibilità (oltre il 45%) mentre 422 sono gli immobili temporaneamente o parzialmente inagibili.

Resta invariato, al momento, il dato totale relativo ai 773 sopralluoghi effettuati fino ad ora per verificare l'agibilità di edifici pubblici e scuole e consentire di definire un piano degli interventi per le strutture dichiarate non agibili.

A cura di Ufficio Stampa Protezione Civile