Terremoto centro-Italia: Istituita la direzione di comando e controllo (DI.COMA.C.)

Con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 28 agosto 2016 è stata istituita presso l’edificio INPS ex INPDAP sito in Largo Graziosi n. 5 in Rieti....

30/08/2016
© Riproduzione riservata
Terremoto centro-Italia: Istituita la direzione di comando e controllo (DI.COMA.C.)

Con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 28 agosto 2016 è stata istituita presso l’edificio INPS ex INPDAP sito in Largo Graziosi n. 5 in Rieti.2 la Direzione di Comando e Controllo (con acronimo Di.Coma.C.) ed è stata nominata coordinatore della stessa la dott.ssa Immacolata Postiglione, Direttore dell’Ufficio IV – Gestione delle emergenze del Dipartimento della protezione civile.

Ricordiamo che la Direzione di Comando e Controllo (Di.Coma.C.) è stata istituita  dall’articolo 2 dell’Ordinanza dell’ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile del 26 agosto 2016 n. 388 quale organismo di coordinamento delle componenti e delle strutture operative del Servizio nazionale della protezione civile, a supporto delle attività del Capo del Dipartimento della protezione civile.

Per garantire il raccordo con le strutture operative impegnate sui territori regionali interessati dall’emergenza e consentire efficacia e tempestività di intervento, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, le Forze Armate, le Forze di Polizia, il Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia costiera, il Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico e la Croce Rossa Italiana assicurano la presenza presso la Di.Coma.C. di un proprio rappresentante.

Per assicurare il coordinamento dell’impiego delle risorse messe a disposizione dalle Regioni e Province Autonome nei territori interessati dall’emergenza la Commissione Speciale Protezione Civile della Conferenza delle Regioni e Province Autonome individua un proprio rappresentante presso la Di.Coma.C..

Per assicurare il coordinamento dell’impiego delle risorse messe a disposizione dai comuni italiani nei territori interessati dall’emergenza, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani individua un proprio rappresentante presso la Di.Coma.C..

Per assicurare il raccordo delle attività volte alla salvaguardia dei beni culturali, la Struttura operativa per il monitoraggio ed il coordinamento delle attività necessarie a fronteggiare le situazioni emergenziali derivanti da calamità naturali del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo individua un proprio rappresentante presso la Di.Coma.C..

In allegato il testo del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Documenti Allegati