Terremoto centro Italia e Formazione continua Ingegneri: istanze entro il 31 maggio 2017

I professionisti Ingegneri che nel 2016 hanno partecipato alle attività di supporto alla verifica dell'agibilità e alla ricostruzione (Sisma centro Italia ag...

07/04/2017
© Riproduzione riservata
Terremoto centro Italia e Formazione continua Ingegneri: istanze entro il 31 maggio 2017

I professionisti Ingegneri che nel 2016 hanno partecipato alle attività di supporto alla verifica dell'agibilità e alla ricostruzione (Sisma centro Italia agosto 2016), potranno presentare entro il 31 maggio 2017 la richiesta per il riconoscimento dei crediti formativi professionali (CFP).

Lo ha ricordato la circolare n. 41 del Consiglio Nazionale degli Ingegneri recante "Riconoscimento CFP agli ingegneri impegnati in attività di supporto post-sisma 24 agosto 2016" inviata il 5 aprile 2017 a tutti i Presidenti degli Ordini territoriali, con la quale viene inviato l'elenco dei professionisti impegnanti nelle attività di supporto alla verifica dell'agibilità e alla ricostruzione (Sisma centro Italia agosto 2016) per poter procedere al caricamento nell'anagrafe nazionale dei relativi CFP.

Nella tabella allegata alla circolare (non disponibile per motivi di privacy), per ogni professionista è indicata l'attività svolta ed il numero di CFP da caricare in piattaforma con le seguenti modalità:

  • Selezionare la pagina "partecipazione crediti" del singolo professionista
  • Selezionare la scheda "CFP Informali"
  • Cliccare sul tasto "lnterv.Um. " e compilare i campi della schermata visualizzata
  • Inserire un file pdf (unico per tutti gli aventi diritto ai CFP) redatto dall'Ordine nel quale si specifica la tipologia dei CFP riconosciuti
  • Cliccare su salva

Per quanto riguarda professionisti non contenuti nell'elenco e che hanno svolto le attività mediante accreditamento diretto con il DPC (dipendenti pubblici e privati, professionisti del DPC.,W.F., professionisti dipendenti Forze Armate, ecc.) è possibile riconoscere loro i CFP, sulla base di richiesta presenta all'Ordine dal singolo iscritto, completa di idonea documentazione atta a dimostrare l'attività svolta. Le istanze relative alle attività svolte nel 2016 possono essere presentate al proprio Ordine fino al 31 maggio 2017.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Documenti Allegati