VIA e VAS: Nuovo regolamento di Verifica dell'Impatto Ambientale

È stato registrato alla Corte dei conti il Decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare 13 dicembre 2017, n. 342 recante l’ar...

25/01/2018
© Riproduzione riservata
VIA e VAS: Nuovo regolamento di Verifica dell'Impatto Ambientale

È stato registrato alla Corte dei conti il Decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare 13 dicembre 2017, n. 342 recante l’articolazione, l’organizzazione, le modalità di funzionamento della Commissione Tecnica di Verifica dell’Impatto Ambientale - VIA e VAS e del Comitato Tecnico Istruttorio e disciplina delle situazioni di inconferibilità, incompatibilità e conflitto di interessi

Il decreto, rispetto al precedente Regolamento GAB/DEC/150/07 del 18 luglio 2007, introduce elementi innovativi mirati soprattutto a:

  • rendere più efficace l’integrazione delle attività tra l’Autorità Competente (Direzione per le Valutazioni e le Autorizzazioni Ambientali) e la Commissione;
  • semplificare le modalità operative dell’attività istruttoria prevedendo l’utilizzo della documentazione in solo formato digitale, la gestione dei flussi in formato elettronico e introducendo la partecipazione anche per via telematica;
  • snellire l’articolazione della Commissione, con la riduzione del numero delle Sottocommissioni, e semplificare i passaggi di tipo procedurale;
  • calibrare gli iter di approvazione interni dei pareri in funzione del tipo di procedimento.

Il decreto definisce inoltre l’organizzazione, il funzionamento ed i compiti del Comitato Tecnico Istruttorio quale organo di supporto.

Ricordiamo, poi, che dal 22 gennaio 2018 la Direzione generale per le Valutazioni e le Autorizzazioni Ambientali provvederà a rendere disponibili sul Portale delle Valutazioni Ambientali i pareri della Commissione Tecnica di Verifica dell'Impatto Ambientale - VIA e VAS relativi alle procedure di VAS e di VIA immediatamente a seguito dell’approvazione da parte dell’assemblea plenaria.

Tale impegno si inserisce nell’ambito delle iniziative della DVA, avviate alcuni anni orsono, volte ad assicurare la massima trasparenza, la più completa e tempestiva informazione al pubblico affinché la partecipazione dei cittadini sia efficace.

In allegato il Decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare 13 dicembre 2017, n. 342.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it