Qualificazione delle stazioni appaltati: Consultazione on line

Iniziata la consultazione on line con cui l’ANAC intende acquisire osservazioni sulle Linee guida relative al sistema di qualificazione delle Stazioni appaltanti

di Paolo Oreto - 04/04/2022
© Riproduzione riservata
Qualificazione delle stazioni appaltati: Consultazione on line

E’ iniziata il 1° aprile  la consultazione on.line con cui l’ANAC (Autorità Nazionale AntiCorruzione) intende acquisire osservazioni da parte degli operatori del mercato sul testo delle Linee guida recanti «Attuazione - anche a fasi progressive - del sistema di qualificazione delle stazioni appaltanti e delle centrali di committenza da porre alla base del nuovo sistema di qualificazione che sarà reso operativo al momento della entrata in vigore della riforma della disciplina dei contratti pubblici.».

Protocollo d’intesa P.C.M. - ANAC

La consultazione fa seguito al Protocollo d’intesa, sottoscritto il 17 dicembre 2021 dal premier Draghi e dal Presidente di Anac Busia, sul processo di riqualificazione delle stazioni appaltanti e delle centrali di committenza, previsto dall’articolo 38 rubricato “Qualificazione delle stazioni appaltanti e centrali di committenza” del Codice dei contratti di cui al D.Lgs, n. 50/2016, in cui era prevista l’emanazione di un decreto del Presidente del Consiglio dei ministri,  sentita l’ANAC, che avrebbe dovuto definire i requisiti tecnico organizzativi per l’iscrizione all’elenco delle stazioni appaltanti qualificate.

Gli step temporali

A distanza di 6 anni il Dpcm non ha mai visto la luce ed ora con il Protocollo d’intesa viene data un’accelerazione con step temporali puntualmente previsti nel protocollo stesso e che sono i seguenti:

  • entro il 31 marzo 2022, l’ANAC, sentita la Presidenza del Consiglio dei Ministri, adotta le linee guida che individuano le modalità operative per l’attuazione - anche a fasi progressive - del sistema di qualificazione delle stazioni appaltanti e delle centrali di committenza da porre alla base del nuovo sistema di qualificazione che sarà reso operativo al momento della entrata in vigore della riforma della disciplina dei contratti pubblici;
  • entro il 30giugno 2022, l’ANAC e la Presidenza del Consiglio dei Ministri presenteranno alla Cabina di regia di cui all’articolo 212 del codice dei contratti le linee guida eventualmente modificate a seguito della consultazione on line
  • entro il 30 settembre 2022, l’ANAC e la Presidenza del Consiglio dei Ministri presenteranno alla Cabina di regia di cui all’articolo 212 del codice dei contratti una relazione finale sugli esiti delle attività di qualificazione delle stazioni appaltanti e delle centrali di committenza, fornendo l’elenco delle amministrazioni in possesso dei requisiti per l’iscrizione nell’elenco delle stazioni appaltanti qualificate.

Protocollo d’intesa e sistema di qualificazione

Il Protocollo d’intesa sottoscritto il 17 dicembre individua, inoltre, le modalità attuative del sistema di qualificazione, il relativo monitoraggio e l’attività di screening al fine di rendere possibile l’immediata operatività del nuovo sistema fin dal momento della entrata in vigore della riforma della disciplina dei contratti pubblici, di cui alle Milestones/traguardi MC1-70 e MC1-73 del Piano nazionale di ripresa e resilienza-PNRR.

In pratica se si esaminano nel dettaglio le linee guida predisposte dall’ANAC, le stesse preliminarmente rispettano l’accordo sottoscritto ed, infatti, per esempio, l’articolo 4 del Protocollo rubricato “Requisiti qualitativi e quantitativi della qualificazione” è stato riportato nel paragrafo 5 rubricato “Requisiti per la qualificazione relativa all’affidamento di Lavori” delle linee guida.

Consultazione sulle linee guida ANAC

Ecco perché, rispettando il protocollo d’intesa, l’ANAC ha posto in consultazione on line le linee guida che individuano le modalità operative per l’attuazione del sistema di qualificazione delle stazioni appaltanti e delle centrali di committenza; le parti interessate (stakeholder) sono invitati a far pervenire le loro osservazioni utilizzando l’apposito modulo disponibile sul sito dell’Autorità nella sezione Consultazioni entro le ore 24.00 del 10 maggio 2022.

Linee guida definitive e Cabina di regia

Dopo la fine delle consultazioni, l’ANAC inizierà l’analisi e l’elaborazione dei dati comunicati e delle osservazioni pervenuta, al fine di predisporre le linee guida definitive entro il 30 giugno 2022, nonché, ogni 3 mesi, la relazione prevista al punto 6.3 del Protocollo d’intesa, che deve essere presentata, in accordo con la Presidenza del Consiglio, alla Cabina di Regia, di cui all’articolo 212 del Codice dei contratti. La relazione sullo stato di attuazione del sistema di qualificazione di cui al protocollo sottoscritto, con l’indicazione numerica delle stazioni appaltanti in possesso dei requisiti per l’iscrizione nell’elenco delle stazioni appaltanti qualificate, delle verifiche e dei controlli esperiti, segnalando altresì eventuali anomalie e criticità e formulando le proposte di revisione normativa ritenute opportune. Degli esiti del monitoraggio si tiene conto ai fini della complessiva ridefinizione a regime della disciplina in materia di qualificazione delle stazioni appaltanti.

Il Modulo per le osservazioni

Gli Stakeholder sono invitati dall’ANAC a far pervenire le loro osservazioni utilizzando l’apposito modulo alleato al presente articolo entro le ore 24.00 del 10 maggio 2022, esclusivamente utilizzando il modulo che è possibile compilare in tutti i campi, procedendo, dopo il completamento, all’invio dello stesso utilizzano il pulsante “INVIO”.

Per utilizzare correttamente il modulo per la compilazione e l’invio dei contributi on line si deve usare il programma Adobe Reader 8 o versioni successive. Per scaricare gratuitamente il programma Acrobat Reader: http://www.adobe.com/products/acrobat/readstep2.html

Si consiglia di salvare il modulo sul desktop del PC e aprirlo con Adobe Reader come sopra indicato.

Speciale Codice dei contratti