Decreto Rave, in Gazzetta la legge di conversione

Introdotte nuove misure per i raduni illegali. Previste anche modifiche sull'utilizzo dei Green Pass e sulle misure di autosorveglianza in caso di contatti con soggetti affetti da Covid-19

di Redazione tecnica - 03/01/2023
© Riproduzione riservata
Decreto Rave, in Gazzetta la legge di conversione

È stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 30 dicembre 2022, n. 304 la legge del 30 dicembre 2022, n. 199 di conversione del D.L. n. 162/2022 (cd. “Decreto Rave”), recante “Misure urgenti in materia di divieto di concessione dei benefici penitenziari nei confronti dei detenuti o internati che non collaborano con la giustizia, nonché in materia di entrata in vigore del decreto legislativo 10 ottobre 2022, n. 150, di obblighi di vaccinazione anti SARS-COV-2 e di prevenzione e contrasto dei raduni illegali”.

Decreto Rave: la legge di conversione in Gazzetta Ufficiale

Con il provvedimento sono state definite alcune disposizioni in materia di raduni illegali, di norme sul codice penale e di procedura penale, oltre che sull'utilizzo del green pass e dei meccanismi autosorveglianza in ambito di infezione da SARS-CoV-2 (Covid-19).

In particolare, è stato introdotto, dopo l’articolo 633 del codice penale, l’art. 633 -bis rubricato “Invasione di terreni o edifici con pericolo per la salute pubblica o l’incolumità pubblica”, che prevede la reclusione da tre a sei anni e una multa da euro 1.000 a euro 10.000 a chiunque organizza o promuove l’invasione arbitraria di terreni o edifici altrui, pubblici o privati, per la realizzazione di raduni musicali o con altri scopi di intrattenimento, quando dall’invasione deriva un concreto pericolo per la salute pubblica o per l’incolumità pubblica a causa dell’inosservanza delle norme in materia di sostanze stupefacenti, oppure in materia di sicurezza o di igiene degli spettacoli e delle manifestazioni pubbliche di intrattenimento, anche in ragione del numero dei partecipanti ovvero dello stato dei luoghi. Inoltre è prevista la confisca delle attrezzature utilizzate per l’occupazione abusiva e di quelle utilizzate per l’evento. La legge di conversione ha anche previsto alcune modifiche relative a diverse fasi del procedimento penale.

Niente green pass o obbligo vaccinale per entrare in ospedale

Ha anche suscitato più di una polemica l’inserimento nel testo della legge dell'art. 7-ter “Disposizioni in materia di green pass “, con cui è stato eliminato l’obbligo di green pass o di esecuzione del primo ciclo vaccinale per chi accede a RSA e strutture ospedaliere.

Infine, con l’art. 7-quater sono state modficate le procedure di autosorveglianza previste dall’art. 10-ter del D.L. n. 52/2021: l’obbligo di mascherina FFP2 al chiuso in caso di contatto con soggetto positivo al Covid-19 scende adesso da dieci a cinque giorni e viene eliminato l’obbligo di tampone sempre al quinto giorno dal contatto.

Documenti Allegati