Equo compenso: 147 proposte di emendamento

Il disegno di legge sull'equo compenso per i professionisti ricomincia il suo percorso al Senato in Commissione Giustizia

di Redazione tecnica - 27/04/2022
© Riproduzione riservata
Equo compenso: 147 proposte di emendamento

Ricomincia in Commissione Giustizia al Senato il percorso di definizione del disegno di legge approvato dalla Camera dei deputati il 13 ottobre 2021, dal titolo "Disposizioni in materia di equo compenso delle prestazioni professionali".

Il disegno di legge e gli emendamenti presentati

Un disegno di legge di appena 12 articoli che ha lo scopo di tutelare le prestazioni dei professionisti iscritti agli ordini e collegi ma che ha già ricevuto parecchie critiche oltre che 147 proposte di emendamento al Senato che evidentemente allungheranno i tempi di un provvedimento da troppo tempo atteso da tutto il settore.

Benché l'intento sia chiaro, non sono piaciute le modalità previste per tutelare i liberi professionisti mediante l'attivazione di nuovi obblighi e sanzioni che come spesso accade serviranno ad introdurre nuovi adempimenti e rinnovate preoccupazioni a chi le regole già le rispetta.

I contenuti del disegno di legge

L'attuale versione del disegno di legge n. 2419 è composta dai seguenti 12 articoli:

  • Art. 1. Definizione - che definisce l'equo compenso come la corresponsione di un compenso proporzionato alla quantità e alla qualità del lavoro svolto, al contenuto e alle caratteristiche della prestazione professionale, nonché conforme ai compensi previsti;
  • Art. 2. Ambito di applicazione - ovvero i rapporti professionali aventi ad oggetto la prestazione d’opera intellettuale regolati da convenzioni aventi ad oggetto lo svolgimento, anche in forma associata o societaria, delle attività professionali svolte in favore di imprese bancarie e assicurative nonché delle loro società controllate, delle loro mandatarie e delle imprese che nell’anno precedente al conferimento dell’incarico hanno occupato alle proprie dipendenze più di cinquanta lavoratori o hanno presentato ricavi annui superiori a 10 milioni di euro;
  • Art. 3. Nullità delle clausole che prevedono un compenso non equo;
  • Art. 4. Indennizzo in favore del professionista;
  • Art. 5. Disciplina dell’equo compenso;
  • Art. 6. Presunzione di equità;
  • Art. 7. Parere di congruità con efficacia di titolo esecutivo;
  • Art. 8. Prescrizione per l’esercizio dell’azione di responsabilità professionale;
  • Art. 9. Azione di classe;
  • Art. 10. Osservatorio nazionale sull’equo compenso;
  • Art. 11. Disposizioni transitorie;
  • Art. 12. Abrogazioni.

In allegato il testo del disegno di legge in esame al Senato.

Documenti Allegati