Gazzetta ufficiale: Pubblicata l’Ordinanza con le nuove Linee guida per attività economiche e sociali

Pubblicata sulla Gazzetta ufficiale l’Ordinanza del Ministero della salute contenente “Adozione delle «Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali»”

di Redazione tecnica - 08/12/2021
© Riproduzione riservata
Gazzetta ufficiale: Pubblicata l’Ordinanza con le nuove Linee guida per attività economiche e sociali

Pubblicata sulla Gazzetta ufficiale n. 290 del 6 dicembre 2021 l’Ordinanza 2 dicembre 2021 del Ministero della Salute recante “Adozione delle «Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali»”.

Le nuove linee guida di cui aggiornano e sostituiscono il documento recante «Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali», adottato con l’Ordinanza del Ministro della salute 29 maggio 2021, come previsto all’art. 10-bis del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52.

I settori delle linee guida

Le Linee guida riguardano i seguenti settori:

  • ristorazione e cerimonie
  • attività turistiche e ricettive
  • cinema e spettacoli dal vivo
  • piscine termali e centri benessere
  • servizi alla persona
  • commercio
  • musei, archivi, biblioteche, luoghi della cultura e mostre
  • parchi tematici e di divertimento
  • circoli culturali, centri sociali e ricreativi
  • convegni e congressi
  • sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò
  • sagre e fiere locali
  • corsi di formazione
  • sale da ballo e discoteche

Linee guida e Principi di carattere generale

Le nuove linee guida individuano i principi di carattere generale per contrastare la diffusione del contagio, quali norme igieniche e comportamentali, utilizzo dei dispositivi di protezione, distanziamento e contact tracing, per tutelare i fruitori delle attività e dei servizi descritti. Fermi restando gli obblighi di verifica del possesso della certificazione verde COVID-19, previsti dalla normativa vigente, si precisa che le presenti Linee guida non entrano nel merito delle specifiche misure di prevenzione per la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori, per le quali si rimanda a normativa e protocolli vigenti. Rientra nelle prerogative di associazioni di categoria e altri soggetti rappresentativi redigere ulteriori protocolli attuativi di dettaglio ed eventualmente più restrittivi, purché nel rispetto di tali principi generali, la cui attuazione deve essere garantita e soggetta a verifiche puntuali effettuate dalle competenti autorità locali.

Linee guida e decreto-legge n. 172/2021

Per l’accesso alle attività economiche e ricreative è necessario tenere conto delle previsioni del decreto-legge 26 novembre 2021, n. 172, con particolare riferimento all’impiego delle certificazioni verdi COVID-19.