Indagini in situ: nuovo bando di RFI in 3 lotti

Da RFI un bando per le attività di indagini in situ occorrenti per l’esecuzione delle verifiche di vulnerabilità sismica su opere d’arte e fabbricati

di Redazione tecnica - 30/12/2022
© Riproduzione riservata
Indagini in situ: nuovo bando di RFI in 3 lotti

Scade il 25 gennaio 2023 il bando di gara pubblicato da RFI avente ad oggetto il servizio di Attività di indagini in situ, in laboratorio e di rilievo geometrico-strutturale finalizzate all’individuazione dei parametri del sottosuolo, delle caratteristiche geometriche e meccaniche occorrenti per l’esecuzione delle verifiche di vulnerabilità sismica su opere d’arte e fabbricati ai sensi dell’OPCM 3274/2003 e s.m.i.

L'accesso ai documenti di gara è limitato. Ulteriori informazioni sono disponibili presso: www.acquistionline.rfi.it da cui è possibile inviare le offerte o le domande di partecipazione.

Codice CPV principale

71351000 Servizi di prospezione geologica, geofisica e altri servizi di prospezione scientifica

Codici CPV supplementari

71351000 Servizi di prospezione geologica, geofisica e altri servizi di prospezione scientifica

Breve descrizione

Attività di indagini in situ, in laboratorio e di rilievo geometrico-strutturale finalizzate all’individuazione dei parametri del sottosuolo, delle caratteristiche geometriche e meccaniche occorrenti per l’esecuzione delle verifiche di vulnerabilità sismica su opere d’arte e fabbricati ai sensi dell’OPCM 3274/2003 e s.m.i. In questa procedura di gara si procederà ai sensi dell’art. 133 co. 8 del d.lgs. 50/2016.

Valore totale stimato

Valore, IVA esclusa: 14 625 006.23 euro.

Descrizione dell'appalto - Lotto 1

Lotto n. 1 - CIG 9446420862 - CUP J57I12000690001 - Ambito territoriale Direzione Operativa Infrastrutture Territoriale AN1 - importo presunto posto a base di gara pari ad euro 3.842.720,00 al netto IVA, di cui euro 163.800,10 per oneri relativi all’attuazione dei piani di sicurezza non soggetti a ribasso, così suddiviso:

  • Prestazione principale - Servizi di prospezione geologica, geofisica e altri servizi di prospezione scientifica - importo pari ad euro 2.367.523,52 al netto IVA di cui euro 100.918,25 per oneri relativi all’attuazione dei piani di sicurezza;
  • Prestazione secondaria - Lavori (categoria SOA OS 20-B) - importo pari ad euro 1.475.196,48 al netto IVA di cui euro 62.881,85 per oneri relativi all’attuazione dei piani di sicurezza. I costi della manodopera stimati dalla Stazione appaltante sono pari a € 677.053,98, calcolati utilizzando le tariffe di RFI.

La procedura di affidamento è indetta ai sensi del D.Lgs. 50/2016 (Codice dei contratti pubblici) e del d.P.R. 207/2010 – limitatamente alle norme ancora in vigore ai sensi dell’art. 216 del D.Lgs. 50/2016 – per la parte applicabile ai c.d. Settori speciali.

Criteri di aggiudicazione

I criteri indicati di seguito

  • Criterio di qualità - Nome: Offerta di gestione informativa e modellazione BIM / Ponderazione: 9
  • Criterio di qualità - Nome: Struttura organizzativa, esperienza specifica e formazione specifica dei professionisti firmatari / Ponderazione: 38
  • Criterio di qualità - Nome: Mezzi d’opera e laboratori di prova / Ponderazione: 23
  • Prezzo - Ponderazione: 30

Valore stimato Valore, IVA esclusa: 3 842 720.00 euro

Descrizione dell'appalto - Lotto 2

Lotto n. 2 - CIG 9446428EFA - CUP J57I12000690001 - Ambito territoriale Direzione Operativa Infrastrutture Territoriale FI1 - importo presunto posto a base di gara pari ad euro 4.417.569,62 al netto IVA, di cui 182.207,68 euro per oneri relativi all’attuazione dei piani di sicurezza non soggetti a ribasso, così suddiviso:

  • Prestazione principale - Servizi di prospezione geologica, geofisica e altri servizi di prospezione scientifica - importo pari ad euro 2.936.531,31 al netto IVA di cui euro 121.120,57 per oneri relativi all’attuazione dei piani di sicurezza;
  • Prestazione secondaria - Lavori (categoria SOA OS 20-B) - importo pari ad euro 1.481.038,31 al netto IVA di cui euro 61.087,11 per oneri relativi all’attuazione dei piani di sicurezza. I costi della manodopera stimati dalla Stazione appaltante sono pari a € 676.741,63, calcolati utilizzando le tariffe di RFI.

La procedura di affidamento è indetta ai sensi del D.Lgs. 50/2016 (Codice dei contratti pubblici) e del d.P.R. 207/2010 – limitatamente alle norme ancora in vigore ai sensi dell’art. 216 del D.Lgs. 50/2016 – per la parte applicabile ai c.d. Settori speciali.

Criteri di aggiudicazione

I criteri indicati di seguito:

  • Criterio di qualità - Nome: Offerta di gestione informativa e modellazione BIM / Ponderazione: 9
  • Criterio di qualità - Nome: Struttura organizzativa, esperienza specifica e formazione specifica dei professionisti firmatari / Ponderazione: 38
  • Criterio di qualità - Nome: Mezzi d’opera e laboratori di prova / Ponderazione: 23
  • Prezzo - Ponderazione: 30

Valore stimato

Valore, IVA esclusa: 4 417 569.62 euro

Descrizione dell'appalto - Lotto 3

Lotto n. 3 – CIG 944643331E - CUP J57I12000690001 - Ambito territoriale Direzione Operativa Infrastrutture Territoriale GE1 - importo presunto posto a base di gara pari ad euro 6.364.716,61 al netto IVA, di cui euro 279.079,97 per oneri relativi all’attuazione dei piani di sicurezza non soggetti a ribasso, così suddiviso:

  • Prestazione principale - Servizi di prospezione geologica, geofisica e altri servizi di prospezione scientifica - importo pari ad euro 4.107.799,49 al netto IVA di cui euro 180.118,71 per oneri relativi all’attuazione dei piani di sicurezza;
  • Prestazione secondaria - Lavori (categoria SOA OS 20-B) - importo pari ad euro 2.256.917,12 al netto IVA di cui euro 98.961,26 per oneri relativi all’attuazione dei piani di sicurezza. I costi della manodopera stimati dalla Stazione appaltante sono pari a € 1.025.941,06, calcolati utilizzando le tariffe di RFI.

La procedura di affidamento è indetta ai sensi del D.Lgs. 50/2016 (Codice dei contratti pubblici) e del d.P.R. 207/2010 – limitatamente alle norme ancora in vigore ai sensi dell’art. 216 del D.Lgs. 50/2016 – per la parte applicabile ai c.d. Settori speciali.

Criteri di aggiudicazione

I criteri indicati di seguito

  • Criterio di qualità - Nome: Offerta di gestione informativa e modellazione BIM / Ponderazione: 9
  • Criterio di qualità - Nome: Struttura organizzativa, esperienza specifica e formazione specifica dei professionisti firmatari / Ponderazione: 38
  • Criterio di qualità - Nome: Mezzi d’opera e laboratori di prova / Ponderazione: 23
  • Prezzo - Ponderazione: 30

Valore stimato

Valore, IVA esclusa: 6 364 716.61 euro

Condizioni di partecipazione

Abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale - Elenco e breve descrizione delle condizioni:

Gli operatori economici, se cittadini italiani o di altro Stato membro residenti in Italia, devono essere iscritti nel registro della camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura o nel registro delle commissioni provinciali per l'artigianato, o presso i competenti ordini professionali per l’attività analoghe a quelle oggetto di gara. Al soggetto di altro Stato membro non residente in Italia, è richiesta la prova dell’iscrizione, secondo le modalità vigenti nello Stato di residenza, in uno dei registri professionali o commerciali di cui all'allegato XVI al D.Lgs. 50/2016, mediante dichiarazione giurata o secondo le modalità vigenti nello Stato membro nel quale è stabilito ovvero mediante attestazione, sotto la propria responsabilità, che il certificato prodotto è stato rilasciato da uno dei registri professionali o commerciali istituiti nel Paese in cui è residente.

In caso di concorrenti plurisoggettivi di cui all’art. 45, comma 2, lettere d), e), f) e g) del D.lgs. n. 50/2016 e s.m., il requisito di cui al presente punto, dovrà essere posseduto da ciascuna impresa costituente detti concorrenti in funzione delle attività che la singola impresa eseguirà (prestazione principale e/o prestazione secondaria).

Con riferimento ai consorzi di cui all’art. 45 co.2 lettere b) e c) del D.lgs. 50/2016 e s.m.i., il requisito deve essere posseduto da tutti i soggetti che eseguono le prestazioni in funzione della prestazione che andranno ad eseguire (prestazione principale e/o prestazione secondaria).

Detto requisito non può essere oggetto di avvalimento trattandosi di requisito di idoneità.

RFI verificherà il possesso di detto requisito in capo al solo aggiudicatario attraverso la consultazione della CCIAA.

Capacità professionale e tecnica - Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione:

A. Relativamente alle prestazioni principali (servizi):

Il concorrente dovrà dichiarare di aver eseguito negli ultimi cinque anni antecedenti alla data di scadenza di presentazione delle offerte, contratti aventi ad oggetto attività similari a quelle oggetto della prestazione principale (servizi) per un importo almeno pari al 40% dell'importo della prestazione principale. Nel caso di partecipazione a più lotti l’importo della prestazione principale da prendere a riferimento è quello maggiore tra i lotti per cui si presenta offerta. Per attività similari, devono intendersi attività inerenti indagini e rilievi geometricostrutturali di infrastrutture e manufatti edilizi e prospezioni strumentali anche non nell’ambito di un medesimo contratto.

B. Relativamente alle prestazioni secondarie (lavori):

Il concorrente dovrà dichiarare di essere in possesso di attestazione di qualificazione SOA nella categoria OS20-B per una classifica adeguata all'importo complessivo della prestazione secondaria relativa al lotto cui si intende partecipare.

In caso di concorrenti plurisoggettivi di tipo verticale, di cui all’art. 45 c.2 lett. d), e), f) e g) del D.Lgs 50/2016, la mandataria dovrà possedere il requisito di cui alla precedente lettera A ed eseguire la prestazione principale, mentre la mandante dovrà possedere il requisito di cui alla precedente lettera B ed eseguire la prestazione secondaria.

In caso di concorrenti plurisoggettivi di tipo orizzontale, di cui all’art. 45 c.2 lett. d), e), f) e g) del D.Lgs 50/2016 sia la mandataria che la mandante dovranno possedere i suddetti requisiti. Con riferimento alla prestazione secondaria inerente i lavori, il requisito dovrà essere posseduto a norma di legge.

Nel raggruppamento misto si applica la regola del raggruppamento verticale e per le singole prestazioni (principale e secondaria) che sono eseguite in sub-raggruppamento di tipo orizzontale si applica la regola prevista per quest’ultimo.

In ogni caso il concorrente dovrà possedere il 100% dei requisiti richiesti.

In caso di operatori economici di cui all’art. 45 co. 2 lett. b) e c) del d.lgs. 50/2016 s.m.i. i suddetti requisiti devono essere posseduti come di seguito precisato:

  1. per i consorzi di cui all’articolo 45, comma 2 lettera b) del Codice, direttamente dal consorzio medesimo;
  2. per i consorzi di cui all’art. 45, comma 2, lett. c) del Codice, dal consorzio, che può spendere, oltre ai propri requisiti, anche quelli delle consorziate i quali vengono computati cumulativamente in capo al consorzio. RFI verificherà il possesso di detti requisiti in capo al solo aggiudicatario. Quest’ultimo in fase di aggiudicazione dovrà presentare la seguente documentazione.

Per la prestazione principale:

  • certificati rilasciati dall’amministrazione/ente contraente, con l’indicazione dell’oggetto, dell’importo e del periodo di esecuzione;
  • contratti stipulati con le amministrazioni pubbliche, completi di copia delle fatture quietanzate ovvero dei documenti bancari attestanti il pagamento delle stesse;
  • attestazioni rilasciate dal committente privato, con l’indicazione dell’oggetto, dell’importo e del periodo di esecuzione;
  • contratti stipulati con privati, completi di copia delle fatture quietanzate ovvero dei documenti bancari attestanti il pagamento delle stesse.

Per la prestazione secondaria la verifica sarà effettuata da RFI consultando gli appositi elenchi ovvero richiedendo specifica documentazione all’aggiudicatario.

Norme e criteri oggettivi di partecipazione

Elenco e breve descrizione delle norme e dei criteri:

  • Sopralluogo : non previsto v. punto C del Disciplinare
  • Soggetti ammessi alla gara: v. punto D del Disciplinare
  • Documentazione necessaria per la gara: v. punto D del Disciplinare
  • Condizioni di partecipazione e relative verifiche: v. punto D del Disciplinare
  • Soccorso istruttorio: v. punto D del Disciplinare
  • Subappalto: è ammesso il subappalto a norma dell’art. 105 del D.Lgs. 50/2016 - v. punto D del Disciplinare
  • Avvalimento: v. punto E del Disciplinare
  • Verifica dell’offerta anomala: v. punto J del Disciplinare
  • Spese di stipula: v. punto M del Disciplinare
  • Spese di pubblicazione su GURI e quotidiani: v. punto R del Disciplinare

Cauzioni e garanzie richieste

L’offerta dei concorrenti deve essere corredata da cauzione provvisoria, come definita al punto F.1) del disciplinare di gara, pari al 2% dell’importo complessivo dell’appalto.

All’atto della stipulazione del contratto l’aggiudicatario deve presentare la garanzia definitiva nella misura del 10% dell'importo complessivo del contratto, secondo le modalità e i contenuti specificati al punto F.2) del disciplinare di gara.

La mancata costituzione della garanzia determina la decadenza dell'affidamento con l’escussione della garanzia provvisoria e permette alla stazione appaltante di aggiudicare l'appalto al concorrente che segue nella graduatoria.

L’importo delle garanzie è ridotto del 50% per gli operatori economici in possesso di certificazione del Sistema di Qualità delle norme europee della serie UNI CEI ISO 9000, nelle modalità previste nel disciplinare allegato.

Tipo di procedura: Procedura aperta

Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione

  • Data: 25/01/2023
  • Ora locale: 12:00

Documenti Allegati