Mutui ipotecari: OMI pubblica il nuovo report

Online il nuovo rapporto dell’Osservatorio del mercato immobiliare sui mutui relativi al 2021. Valori in crescita nelle grandi città

di Redazione tecnica - 21/10/2022
© Riproduzione riservata
Mutui ipotecari: OMI pubblica il nuovo report

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la nuova edizione del Rapporto mutui ipotecari, prodotta dall’Osservatorio del mercato immobiliare (Omi). Lo studio riguarda i dati 2021 e analizza il complesso dei finanziamenti concessi a fronte di garanzia ipotecaria sugli immobili e fornisce alcune informazioni sulla loro destinazione di utilizzo. 

Mutui ipotecari: i dati 2021 nel report dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare

Nel Rapporto vengono analizzati i principali dati di consuntivo del 2021 relativi al flusso di nuovi mutui, al netto quindi delle cosiddette surroghe, riporta l’evoluzione delle serie storiche a partire dall’anno 2004.

Come specificato già nell’introduzione del documento, nel corso del 2021 sono stati sottoscritti e registrati complessivamente circa 456mila atti di iscrizione ipotecaria, per un totale di 101,5 miliardi di capitale di debito finanziato, a fronte di poco più di 1 milione di immobili concessi in garanzia. 

Oltre a riportare nel dettaglio le statistiche, (numero immobili ipotecati, capitale erogato, tasso di interesse applicato alla prima rata), mediante classificazione per tipo di atto e per aree geografiche, un intero capitolo è dedicato, sempre sulla base di classificazioni convenzionali e delle aree geografiche, alle statistiche sulla destinazione del finanziamento, con l’obiettivo di comprendere quanta parte del capitale di debito “estratto” dal patrimonio immobiliare ipotecato torna sul mercato immobiliare e quanto va a finanziare il resto dell’economia.

Infine, viene condotta un’analisi dettagliata per le 8 maggiori città italiane per popolazione residente. 

Le fonti dei dati

La fonte dei dati elaborati è la “Base dati ipoteche immobiliari” costruita incrociando gli archivi delle note di iscrizione degli atti di mutuo garantiti con ipoteche su immobili con gli archivi censuari del Catasto fabbricati e del Catasto terreni e la Base dati delle compravendite immobiliari. La copertura territoriale riguarda tutte le unità immobiliari censite al catasto urbano e ipotecate, in ogni determinato anno, situate nel territorio nazionale ad eccezione di quelle dove vige il sistema dei libri fondiari (o sistema tavolare) per la pubblicità immobiliare (in primis nei Comuni delle province autonome di Trento e Bolzano). 

Le grandi città

Nel report si evidenzia come sul totale del capitale finanziato nel 2021, oltre 24 miliardi, pari al 24% circa, proviene da atti in cui le unità immobiliari concesse a garanzia del credito sono ubicate nelle otto maggiori città per popolazione. La percentuale risulta quasi doppia rispetto a quella che riguarda il numero di unità immobiliari ipotecate (12,7%). 

Il 18% del capitale nazionale è riconducibile ad immobili ubicati a Roma (10,1%) e Milano (8,1%), una quota simile a quella riscontrata nei due anni precedenti. Per l’insieme delle 8 città nel 2021 si osserva, come per il dato nazionale, un forte incremento sia in termini di immobili (+34,3%), che di capitale (+33,8%), ma in entrambi i casi in misura più accentuata rispetto all’intero paese.

 

Documenti Allegati