PNRR e opere indifferibili: in Gazzetta il DPCM per l'accesso ai Fondi

Il provvedimento disciplina le modalità di accesso al Fondo per l’avvio di opere indifferibili e interventi indetti tra il 18 maggio 2022 e il 31 dicembre 2022 che si avvalgono di risorse del PNRR

di Redazione tecnica - 14/09/2022
© Riproduzione riservata
PNRR e opere indifferibili: in Gazzetta il DPCM per l'accesso ai Fondi

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 12 settembre 2022, n. 213, il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28 luglio 2022 recante la “Disciplina delle modalità di accesso al Fondo per l’avvio di opere indifferibili".

Avvio di opere indifferibili: il DPCM per l'accesso ai Fondi PNRR

Il provvedimento disciplina la procedura indicata all’art. 26, comma 7, del D.L. n. 50/2022 (Decreto Aiuti), convertito con legge n. 91/2022, per l’accesso al Fondo da parte delle amministrazioni statali istanti, allo scopo di consentire l’avvio, entro il 31 dicembre 2022, delle procedure di affidamento per opere pubbliche e interventi indetti tra il 18 maggio 2022 e il 31 dicembre 2022, previste dai cronoprogrammi degli interventi indicati al medesimo comma 7, finanziati, in tutto o in parte, con le risorse del PNRR.

Ricordiamo che l'art. 26 del Decreto Aiuti ha previsto delle Disposizioni urgenti in materia di appalti pubblici di lavori per fronteggiare il caro materiali e il caro energia, stabilendo un aggiornamento infrannuale dei prezzari regionali, sulla base dei quali i direttori dei lavori sono tenuti a redigere i SAL per le lavorazioni eseguite, contabilizzate e annotate nel libretto delle misure fino al 31 dicembre 2022.

Le opere indifferibili

I fondi oggetto del DPCM sono destinati alle opere che presentino un fabbisogno finanziario esclusivamente determinato a seguito dall’aggiornamento dei prezzari previsto appunto ai sensi dei commi 2 e 3 dell'art. 26 del D.L. n. 50/2022 e, come specificato nel provvedimento, al netto di quanto destinato agli scopi ai sensi del comma 6 del medesimo art. 26.

Inoltre qualora residuino dei Fondi, le amministrazioni potranno accedere alle risorse in relazione a opere finanziate dal PNC, e, a seguire, in relazione alle quali siano stati nominati Commissari Straordinari. 

Le domande vanno presentate al Ministero dell'Economia e delle Finanzie dal 17 settembre al 17 ottobre 2022, inserendo i dati specificati all'art.4 del Decreto e secondo le indicazioni che verranno fornite dalla Ragioneria generale dello Stato.

A seguito della verifica di idoneità delle istanze, sarà pubblicato un decreto con la graduatoria degli interventi.

Segui lo Speciale PNRR

 

Documenti Allegati