Precompilata 2022, si parte con l’invio delle dichiarazioni

Dal 31 maggio è possibile modificare e inviare la Dichiarazione dei Redditi sul sito dell’Agenzia delle Entrate

di Redazione tecnica - 01/06/2022
© Riproduzione riservata
Precompilata 2022, si parte con l’invio delle dichiarazioni

Ha stentato un po’ il primo giorno, ma adesso l’accesso alla Precompilata 2022 per la modifica e l’invio della Dichiarazione dei Redditi 2021 sembra entrato a regime. Due le opzioni possibili per i contribuenti: convalidare il modello già predisposto, confermando i dati già inseriti, oppure apportare integrazioni o modifiche prima dell’invio.

Precompilata 2022, possibile inviare la Dichiarazione dei Redditi

La Precompilata è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate dallo scorso 23 maggio, e da allora gli accesi effettuati sono stati circa 2,6 milioni, di cui solo 611mila in Lombardia, seguita da Lazio (341mila accessi), Piemonte (230mila) e Veneto (228mila).

Non solo: quest’anno il Fisco ha messo a disposizione degli utenti anche un video tutorial e una guida per conoscere le novità del 2022, tra cui l’affidamento della gestione della propria precompilata a un familiare o a un’altra persona di fiducia. Se la procura è conferita al coniuge o a un parente (o affine) entro il quarto grado, il contribuente rappresentato può inviare il modello anche online, tramite i servizi telematici, o via pec; se invece è conferita a un’altra persona di fiducia, occorre conferire la procura presso un ufficio. In tutti quei casi in cui, a causa di patologie, la persona rappresentata non può recarsi in Agenzia, la procura può essere presentata direttamente dal rappresentante, insieme a un’attestazione del medico di base del rappresentato.

Precompilata 2022, entro quando va inviata

Sono oltre 1 miliardo e 200 milioni le informazioni che i contribuenti, a partire dal 23 maggio 2022, hanno trovato già inserite nella dichiarazione precompilata 2022. Si tratta soprattutto di dati relativi alle spese sanitarie, seguiti tra gli altri da certificazioni uniche, bonifici per ristrutturazioni, spese per ristrutturazioni condominiali, interessi passivi sui mutui, spese universitarie, scolastiche e per asili nido, erogazioni liberali.

Per accedere alla dichiarazione precompilata occorre entrare nella propria area riservata sul sito www.agenziaentrate.gov.it con le credenziali SPID, CIE o CNS.

L’invio del 730 è consentito fino al 30 settembre 2022, mentre per il modello Redditi web la scadenza è fissata al 30 novembre 2022.