Prevenzione incendi e qualificazione manutentori: chiarimenti dai Vigili del Fuoco

In una circolare specificata la data di entrata in vigore dell'art. 4 del DM del Ministero dell'Interno 1 settembre 2021 (Decreto Controlli)

di Redazione tecnica - 09/11/2022
© Riproduzione riservata
Prevenzione incendi e qualificazione manutentori: chiarimenti dai Vigili del Fuoco

Con la circolare n. 16579 del 7 novembre 2022, il Dipartimento dei Vigili del Fuoco ha fornito alcuni chiarimenti relativi al decreto del Ministro dell'Interno 15 settembre 2022, con il quale sono state posticipate al 25 settembre 2023 le disposizioni previste all'art. 4 del DM 1 settembre 2021 (cd. "Decreto Controlli") per la qualificazione dei manutentori.

Antincendio e qualificazione manutentori: la circolare dei Vigili del Fuoco

In primo luogo, nella circolare si segnala che l’art. 1 del decreto 15 settembre 2022 dispone appunto la proroga al 25 settembre 2023 delle sole disposizioni previste all’art. 4 del D.M. 1° settembre 2021 relative alla qualificazione dei manutentori.

Ricordiamo che il DM del 1 settembre 2021 ha stabilito i criteri generali da adottare per effettuare il controllo e la manutenzione di impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio; inoltre con il provvedimento sono state fissate le procedure generali per qualificare i tecnici manutentori allo svolgimento di tali attività, secondo le modalità stabilite nell’Allegato II al decreto.

In particolare sono state definite:

  • la figura del tecnico manutentore qualificato, in possesso dei requisiti tecnico-professionali di cui all’allegato II al decreto;
  • le modalità di qualificazione del tecnico manutentore, stabilite nell’Allegato II al decreto.

Mentre l’entrata in vigore delle disposizioni relative alla qualificazione di tecnici manutentori è stata differita di un anno, è confermata invece la vigenza delle altre disposizioni stabilite dal D.M. 1° settembre 2021 e, in particolare, dell’articolo 3, rubricato “Controlli e manutenzione degli impianti e delle attrezzature antincendio” e dell’articolo “Abrogazioni”.

 

 

Ciò significa che adesso è necessario fare riferimento ai criteri generali per manutenzione, controllo periodico e sorveglianza di impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio stabiliti nell’Allegato I al decreto 1° settembre 2021 e dovrà essere predisposto, a cura del datore di lavoro, il previsto registro dei controlli.

Qualificazione manutentori: ammissione alla prova d'esame e certificazioni 

Nella circolare si segnala anche che possono essere riconosciuti validi, ai fini dell’ammissione diretta alla prova d’esame orale prevista al punto 4.4 del par.4 dell’Allegato II al decreto 1° settembre 2021, i corsi erogati da enti di formazione accreditati iniziati e pianificati entro la data di entrata in vigore del Decreto, ovvero il 25 settembre 2022, a condizione che siano comunque ultimati entro il 31 dicembre 2022. Le modalità di svolgimento della prova di esame verranno specificate con una successiva nota. Dai primi mesi del 2023, saranno comunicati anche le procedure e il database delle domande di esame necessarie per l’effettuazione delle prove degli esami di qualificazione dei manutentori da effettuarsi presso le strutture del Corpo.

 

Documenti Allegati