Progetto restauro urbano a Livorno: pubblicato il bando

Indetto dall'Amministrazione Comunale un concorso per la progettazione del restauro urbano di uno dei luoghi più significativi della città toscana

di Redazione tecnica - 22/11/2021
© Riproduzione riservata
Progetto restauro urbano a Livorno: pubblicato il bando

Pubblicato un interessante bando di progettazione di restauro urbano nella città di Livorno. In particolare, il Comune toscano ha pubblicato un bando di concorso per la progettazione del restauro urbano della Via Grande nella sua componente porticata e della riconfigurazione degli accessi alla strada, la Piazza Colonnella, verso il porto e il Largo del Cisternino verso la città.

Progettazione restauro urbano: il bando di concorso del Comune di Livorno

L’Amministrazione definisce il progetto come “un restauro non filologico che decifrando le relazioni alla scala urbana provveda a innovare, in chiave contemporanea, una così importante arteria infrastrutturale e le proprie vocazioni commerciali e relazionali”.

Il Comune specifica che le proposte progettuali dovranno confezionare un codice architettonico, una sintassi contemporanea che raccolga e organizzi materiali, ritmo, pause, luce reinterpretando le relazioni urbane e valorizzando il ruolo tradizionalmente assunto dalla Via Grande. È necessario sviluppare una composizione che sia capace di leggere le variazioni di tempo e colore per ridefinire armonicamente lo spartito originario riabbracciando in un'unica melodia episodi urbani, oggi apparentemente autonomi e distinti, che ne punteggiano lo sviluppo, l'inizio e la fine, connotandone la varietà.

Alla base del progetto, la volontà di valorizzare un'area centrale e cruciale per Livorno, lungamente attesa da residenti e portatori di interesse in genere, ma complessivamente dall'intera comunità cittadina, attraverso un’interpretazione contemporanea di valori architettonici, relazionali e urbani esistenti, che sia capace di contaminarsi di significati ed esigenze più ampie, in linea con lo spirito del tempo e con la più radicata essenza della città.

Concorso per il restauro urbano di via Grande a Livorno: come partecipare 

Per il concorso è adottata procedura aperta, ai sensi dell’art. 60 del D.Lgs. n. 50/2016, con un concorso di progettazione in due gradi ai sensi dell’art. 154 comma 4 del D.lgs. 50/2016 in forma anonima.

1° grado (elaborazione idea progettuale)

La partecipazione al 1° grado è aperta a tutti i soggetti ammessi di cui al punto 3.2 del Bando, fatti salvi i casi di esclusione di cui al punto 3.6. In questa fase i partecipanti dovranno elaborare una proposta ideativa che, nel rispetto dei costi, del Programma di Concorso e delle prestazioni richieste, permetta alla Commissione Giudicatrice di scegliere, secondo i criteri di valutazione di cui al punto 4.6, le migliori 5 selezionate senza formazione di graduatorie, da ammettere al 2° grado.

2° grado (elaborazione progettuale)

La partecipazione al 2° grado è riservata agli autori delle migliori 5 proposte ideative che sviluppate nel rispetto dei costi, del Programma di Concorso e delle prestazioni richieste, saranno valutati dalla Commissione giudicatrice, che, applicando i criteri di valutazione di cui al punto 5.6 del bando, formulerà la graduatoria, individuando la proposta progettuale vincitrice.  Per le procedure del concorso e per i rapporti fra Ente banditore e concorrenti, al fine di garantire anonimato e condizioni uniformi di partecipazione, saranno utilizzate esclusivamente vie telematiche. 

Le iscrizioni con contestuale invio elaborati e documentazione amministrativa 1° grado saranno aperte il 7 dicembre 2021 con possibilità di inoltrarle fino alle ore 12.00 del 11 gennaio 2022.

Restauro urbano di via Grande a Livorno: cosa prevede il Bando di concorso

Oggetto del Concorso di progettazione è l’acquisizione, dopo l’espletamento del secondo grado, di un progetto con livello di approfondimento pari a quello di un "Progetto di fattibilità tecnica ed economica", con la conseguente individuazione del soggetto vincitore a cui potranno essere affidate affidare le fasi successive della progettazione definitiva ed esecutiva e di direzione dei lavori, se in possesso dei requisiti richiesti, compatibilmente con le modalità di finanziamento dei livelli progettuali che l’Amministrazione Comunale renderà disponibili negli esercizi finanziari. L’attuazione degli interventi potrà avvenire anche per stralci funzionali.

Trattandosi di un concorso di progettazione il valore stimato al netto dell’IVA per la determinazione della soglia di cui all’art. 35 del D. Lgs. 50/2016 è pari al valore complessivo dei premi e dei pagamenti compreso il valore stimato al netto dell’IVA e dell’appalto dei servizi che potrebbe essere successivamente aggiudicato.

Pertanto, il valore dell’appalto è pari ad euro 406.525,13 oltre IVA di cui:

  • euro 49.232,58 per monte premi fino al 5° classificato;
  • euro 103.339,17 oltre Iva e oneri previdenziali per la redazione del progetto definitivo;
  • euro 98.483,40 oltre Iva e oneri previdenziali per la redazione del progetto esecutivo;
  • euro 155.469,98 per la Direzione Lavori.

Il costo stimato per la realizzazione dell'opera, comprensivo degli oneri della sicurezza, è di € 3.200.000,00, al netto dell’I.V.A.

Documentazione di Concorso: dove scaricarla 

La documentazione del concorso comprende:

A - Documentazione amministrativa

  • A01_Disciplinare di Concorso
  • A02_Modulistica 1°grado
    • A2.01_Istanza di partecipazione
    • A2.02_ Layout Tavola;
    • A2.03_ Layout relazione;
  • A03_Modulistica 2°grado;
    • A3.01_Istanza di partecipazione
    • A3.02_ Layout Tavole
    • A3.03_ Layout relazione
  • A04_Schema dei corrispettivi professionali
  • A05_Bozza Disciplinare per l’affidamento dei servizi di progettazione

B - Documentazione tecnica

  • B01_Documento Preliminare alla Progettazione (DPP)
  • B02_ Rilievo e Stato di fatto - cartella zip contenente rilievo plano-altimetrico dell’area, rilievo dei manufatti e dei luoghi in formato editabile e PDF
  • B03_Carta Tecnica Regionale editabile con individuazione area oggetto di Concorso
  • B04_ Indagine georadar delle reti infrastrutturali presenti
  • B05_ Documentazione fotografica dell’area oggetto di intervento
  • B06_Abaco degli apparecchi di illuminazione
  • B07_Estratto del PUMS e schema grafico dell'assetto viario del servizio di trasporto pubblico locale

Tutti i materiali sono consultabili e scaricabili sul sito del Concorso.

Documenti Allegati

Link Correlati

Sito Ufficiale Concorso