Revisione prezzi e Decreto Aiuti: cosa succede per i lavori che proseguono nel 2023?

Il meccanismo di adeguamento dei SAL previsto dal Decreto Aiuti si applica anche nel 2023 a prosecuzione dei lavori iniziati nel 2022 o no? Ecco la risposta dell'esperto

© Riproduzione riservata
Revisione prezzi e Decreto Aiuti: cosa succede per i lavori che proseguono nel 2023?

Appalto aggiudicato nel 2021, in corso di esecuzione nel 2022, che proseguirà nel 2023. Per la quota di lavorazioni eseguite nel 2023 si applica il meccanismo di adeguamento dei SAL previsto dal Decreto Aiuti?

L'esperto risponde

Ai fini dell’applicazione del meccanismo di cui all’art. 26 del d.l. 50/2022 è necessario che vi siano due condizioni:

  • l’offerta sia stata presentata entro il 31 dicembre 2021;
  • le lavorazioni devono essere state effettuate tra il 1° gennaio 2022 e il 31 dicembre 2022.

Se queste due condizioni si sono verificate, si applica il meccanismo di adozione dei SAL alla luce dei prezzari aggiornati di cui all’art. 26 del Decreto Aiuti.

Allo stato attuale non è prevista alcuna proroga del suddetto meccanismo per le lavorazioni che verranno eseguite e contabilizzate nel 2023. 

Accedi alla sezione "L'esperto risponde" e invia i tuoi quesiti sul caro materiali negli appalti pubblici.