Superbonus 110%, confermata la proroga parziale senza sconto in fattura e cessione del credito

Il Senato ha approvato in prima lettura il Ddl di conversione del Decreto-Legge n. 59/2021 con le risorse previste per la proroga parziale per il Superbonus 110% ma senza le opzioni alternative di sconto in fattura e cessione del credito

di Redazione tecnica - 20/06/2021
© Riproduzione riservata
Superbonus 110%, confermata la proroga parziale senza sconto in fattura e cessione del credito

Superbonus 110%: proroga confermata anche dal Senato che lo scorso 17 giugno ha approvato il disegno di legge di conversione del Decreto-legge n. 59/2021.

Superbonus 110% e Fondo complementare PNRR

Stiamo parlando del Decreto Legge che ha previsto il Fondo complementare al Piano nazionale di ripresa e resilienza e nel quale il Governo ha previsto in prima battuta una proroga dell’orizzonte temporale per alcuni dei beneficiari della detrazione fiscale del 110% (superbonus).

Con l’approvazione del disegno di legge, vengono confermati interamente i contenuti previsti all’art. 1 del D.L. n. 59/2021, per cui ad oggi l’orizzonte temporale per utilizzare la detrazione fiscale del 110% è in seguente:

Tipologia

Termine per il 60% dei lavori

Scadenza finale

Persone fisiche (edifici unifamiliari)

 

31/12/2021 (*)

Persone fisiche con edifici plurifamiliari da 2 a 4 unità

30/06/2022

31/12/2022

Condomini

 

31/12/2022

IACP
30/06/2023
31/12/2023

Altri beneficiari

 

31/12/2021 (*)

(*) Così come previsto al comma 66, lettera a1) dell’articolo 1 della legge 30/12/2020, n.178 (legge di Bilancio 2021) tale data, previa approvazione del Consiglio dell’Unione europea, traslerebbe al 30 giugno 2022.

Superbonus 110%: ancora niente proroga per le opzioni alternative

Ci saremmo aspettati anche una proroga per le opzioni alternative alla detrazione diretta del superbonus prevista dall’art. 121 del Decreto Legge n. 34/2020 (Decreto Rilancio). Non si sa se è una “dimenticanza” voluta oppure no, ma se dovessero essere confermati questi contenuti anche dalla Camera e se non dovessero andare in porto le proroghe previste dalla Legge n. 178/2020 (Legge di Bilancio 2021), ci ritroveremmo con una proroga al 2022/2023 per alcuni soggetti ma nessuna possibilità di scegliere lo sconto in fattura o la cessione del credito.

Ricordiamo, infatti, che le proroghe del superbonus 110% previste dalla Legge di Bilancio 2021 sono in attesa di conferma da parte del Consiglio dell’Unione Europea, quindi ad oggi non è possibile considerarle per certe.

Documenti Allegati