Superbonus 110%, Ecobonus e Bonus Casa: nuova modalità per i quesiti tecnici

Enea ha comunicato una nuova modalità per l'invio dei quesiti tecnici che riguardano le detrazioni fiscali per interventi di efficienza energetica sugli edifici (Ecobonus e Superbonus) e per le ristrutturazioni edilizie (Bonus Casa) che comportano risparmio energetico e/o utilizzo delle fonti rinnovabili

di Redazione tecnica - 12/05/2021
© Riproduzione riservata
Superbonus 110%, Ecobonus e Bonus Casa: nuova modalità per i quesiti tecnici

Tenendo fede al suo nome (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile) l'Enea ha aggiornato e reso più interattivo il canale relativo all'invio dei quesiti di natura tecnico-procedurali che riguardano le detrazioni fiscali sul risparmio energetico.

Le detrazioni fiscali per il risparmio energetico

Stiamo parlando delle detrazioni fiscali per interventi di efficienza energetica sugli edifici (Ecobonus e Superbonus) e per gli interventi che accedono alle detrazioni fiscali del 50% per le ristrutturazioni edilizie (Bonus Casa) che comportano risparmio energetico e/o utilizzo delle fonti rinnovabili.

Fino a pochi giorni fa per richiedere una consulenza occorreva inviare una mail a gdl.ecobonus@enea.it in specifici giorni e fasce orarie (il lunedì e il mercoledì dalle 12.00 alle 15.00).

Il servizio fornisce informazioni sulle detrazioni fiscali per interventi di efficienza energetica sugli edifici (Ecobonus e Superbonus) e problematiche legate all’invio all’ENEA della comunicazione obbligatoria per gli interventi che accedono alle detrazioni fiscali del 50% per le ristrutturazioni edilizie (Bonus Casa) che comportano risparmio energetico e/o utilizzo delle fonti rinnovabili.

Il servizio di consulenza era dedicato a chi non riusciva a trovare una risposta all'interno della sezione FAQ del sito Enea. Per l'invio dei quesiti Enea consigliava, dunque, di controllare con attenzione la sezione FAQ e poi inviare un unico quesito sintetico via email. Quesiti di natura tecnica e non fiscale, per i quali va presentato apposito interpello all'Agenzia delle Entrate.

Nuova modalità per i quesiti tecnici

In via sperimentale, a partire da lunedì 10 maggio, il canale di risposta ai quesiti tecnico-procedurali sull’ecobonus è stato integrato in Virgilio Ecobonus, con l'obiettivo di migliorare il servizio assicurando risposta immediata alle domande ricorrenti e attenzione prioritaria ai quesiti di maggiore complessità tecnica.

A partire da tale data saranno prese in considerazione soltanto le email pervenute attraverso Virgilio Ecobonus e contenenti quesiti che non trovino risposta nel servizio automatico.