QUATTRO INCONTRI SUI TEMI DI CITTÀ-PORTO

01/12/2006

1.871 volte
Prende avvio oggi 1° dicembre il ciclo di quattro incontri di approfondimento sui temi di Città-Porto, la sezione della 10. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia in corso a Palermo in tre diverse sedi fino al 14 gennaio 2007, realizzata nell’ambito di Sensi Contemporanei - il progetto avviato nel 2003 da Ministero per lo Sviluppo Economico - DPS, Ministero per i Beni e le Attività Culturali - DARC e Fondazione La Biennale di Venezia per la promozione e la diffusione dell’arte e dell’architettura contemporanee nelle Regioni del Sud d’Italia - e in collaborazione con la Regione Siciliana.

Il ciclo di incontri accompagna le quattro mostre di Città-Porto con l’obiettivo di offrire al pubblico la possibilità non solo di indagare le problematiche legate alla relazione delle città con i waterfront, ma di offrire suggestioni e approcci multidisciplinari relativi a questo tema.

Il primo degli incontri, oggi 1° dicembre a Palermo presso Palazzo Belmonte Riso, è moderato dal curatore della sezione Città-Porto Rinio Bruttomesso e intervengono Italo Rota (progettista dell’allestimento di Palazzo Forcella De Seta), Alessandra Raso (progettista insieme a Luca Poncellini, Matteo Raso, Stefano Testa - Cliostraat dell’allestimento dell’Ex Deposito Locomotive S. Erasmo), Giuseppe Romano, Tiziano Di Cara (progettisti dell’allestimento della Galleria di Architettura Expa), Sandro Scalia e Cinzia Ferrara (rispettivamente fotografo e grafico delle due mostre di S.Erasmo) per discutere su Città, Città-Porto in mostra: come gli allestimenti interpretano contenuti e sedi delle quattro esposizioni della Biennale di Venezia a Palermo.

Il ciclo prosegue con un incontro a Catania martedì 12 dicembre al Teatro San Giorgio con Tino Vittorio (scrittore e Docente di Storia Contemporanea presso il Dipartimento Studi Politici dell’Università di Catania) dedicato a Il Mare e le Città.

Venerdì 15 dicembre Rinio Bruttomesso a Palermo, presso Palazzo Belmonte Riso, traccerà un panorama sulle prospettive delle città portuali nell’incontro dal titolo Navi in Città. Sfide e Scenari dei nuovi Porti Urbani.

L’ultimo incontro è previsto martedì 9 gennaio a Palermo presso Palazzo Belmonte Riso: Stefano Della Casa (Presidente di Piemonte Film Commission) dedicato alla rappresentazione cinematografica della relazione tra le città e il loro mare nell’incontro dal titolo “Frontenel Porto”.

La sezione Città-Porto comprende quattro esposizioni allestite in tre sedi diverse:
  • mappe per Nuove Rotte Urbane a Palazzo Forcella De Seta è dedicata a 16 città internazionali;
  • a S.Erasmo Grande Sud, che approfondisce le esperienza di alcune città del Mezzogiorno Italiano, e Palermo, Mediterraneo, dedicata all’esperienza di eccellenza che Palermo sta conducendo;
  • premio di Architettura Portus, presso la Galleria di Architettura Expa, che presenta i 24 progetti vincitori del Premio di Architettura Portus e che testimonia l’attività di giovani architetti in merito al riassetto di waterfront in città del Sud Italia.
Il ciclo di incontri si inserisce nell’articolato programma di attività che La Biennale di Venezia e l’Assessorato Beni Culturali, Ambientali e della Pubblica Istruzione della Regione Siciliana hanno realizzato per il pubblico, che prevede percorsi didattici dedicati alle scuole di ogni ordine e grado e la possibilità di visite guidate per il pubblico adulto.

Tutti gli incontri, a ingresso libero, iniziano alle ore 16.30.
Per informazioni sugli Incontri:
Ufficio Promozione Pubblico La Biennale di Venezia, tel 041 5218 828, e-mail: infogruppi@labiennale.org.
Per ulteriori informazioni:
Ufficio Stampa Architettura e Arte, Fondazione La Biennale di Venezia; tel. 041 5218 716 - 5218 846 - 5218 733; fax 041 2411 407; archstampa@labiennale.org infoarchitettura@labiennale.org; www.labiennale.org © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa