PREVISTO UN BOOM DI INVESTIMENTI

01/03/2007

2.568 volte
Nei giorni scorsi il Governo ha varato il Pacchetto energia e le aziende si preparano ad una stagione di boom economico.
Il mercato dell'edilizia focalizza la suaattenzione su isolanti, rivestimenti, fotovoltaico e le aziende sono pronte ad iniziare ad investire in tale direzione anche se l'impressione generale è che il potenziale raddoppio del mercato nelle costruzioni sarà possibile solanto con l'intervento diretto degli istituti di credito neglli investimenti.

L'Associazione nazionale per l'isolamento termico ed acustico (ANIT) fa sapere che l'80% del patrimonio edilizio italiano è privo di isolamenti termici e, quindi, è possibile che il mercato degli isolanti subisca un incremento esponenziale in un tempo molto limitato.
Oltre agli isolanti, inoltre, anche i rivestimenti "a cappotto" avranno un ruolo di primaria importanza in questo business.

Mauro Longhi direttore commerciale della Caporol Italiana, azienda specializzata in rivestimenti e prodotti per l'edilizia, sostiene che "ci aspetta una vera e propria rivoluzione. Per le nuove costruzioni, il rivestimento a cappotto diviene praticamente d'obbligo. Anche per l'esistente questa tipologia risulta molto utile. I rivestimenti che stiamo mettendo a punto consentono di isolare totalmente dal freddo le abitazioni e di mantenere fresca la temperatura durante l'estate".
Il modello da guardare in questo campo è sicuramente la Germania che ha utilizzato rivvestimenti a cappotto per almeno 15 milioni di metri quadrati di superficie.

Riguardo al fotovoltaico, inoltre, è da sottolineare come anche qui ci sia un forte rialzo del mercato.
Gianni Chianetta, presidente della Assosolare, commenta che gli operatori di settore stanno provvedendo a riassettare l'organizzazione e propone nuove soluzioni che riducono i costi di investimento.
Oltre a rappresentare l'associazione ceh riunisce alcune delle maggiori aziende del comparto, è responsabile dello sviluppo dell'azienda BP SOLAR ITALIA, azienda conosciuta per aver introdotto l'utilizzo del laser nella lavorazione delle celle fotovoltaiche.
Anche per la Solarday i pronostici sono senza dubbio positivi: è previsto un aumento nella produzione di pannelli fotovoltaici in vetro-vetro.
Occorre mettersi al lavoro senza sosta: bisogna assolutamente evitare l'ingresso nel settore, delle società tedesche e giapponesi.

Ma, ancora una volta, il vincolo maggiore è quello relativo alla ricerca del denaro per l'investimento: ecco che scendono in campo gli istituti di credito che, mettendo a punto progetti di finanziamento dedicati alla riqualificazione energetica, porteranno il mercato ad un decollo completo.

A cura di Paola Bivona
© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa