Prodotti nel carrello(3)

prodottoInserito
Notizie - ENERGIA
Letta 1486 volte   

Efficienza Energetica degli Edifici, presentate le Linee Guida ASSISTAL

foto Notizia
Segnala ad un amicoSegnala ad un amico
Stampa Stampa notizia

06/11/2013 - Sono state presentate lo scorso 29 ottobre presso la Camera di Commercio di Milano le Linee Guida per l'Efficienza Energetica negli Edifici realizzate da AICARR dietro il mandato di AGESI, ASSISTAL, ASSOPETROLI-ASSOENERGIA e patrocinato dalla Regione Lombardia e dal Comune di Milano, con l'obiettivo di promuovere l'efficienza energetica nel settore residenziale con un approccio di sistema e non legato alle singole tecnologie, ma frutto di scelte progettuali integrate.

Una pubblicazione che fonda le sue radici nel Progetto Efficienza Energetica presentato nel 2010 da Agesi nell'ambito del tavolo "Ambiente Energia", uno dei Tavoli Tematici Camera Commercio ed Expo 2015.

Le "Linee Guida per l'Efficienza Energetica degli Edifici" vogliono essere uno strumento tecnico-operativo dedicato non solo ai tecnici del settore ma anche agli utilizzatori finali, sia del settore pubblico che privato, per gli interventi di riqualificazione del sistema edificio-impianto attraverso il finanziamento tramite terzi e con contratti di Servizio Energia a garanzia di risultato (EPC-Enetgy Performance Contract). Grazie a questo strumento gli interventi di efficienza energetica potranno essere eseguiti rigorosamente, garantendo risultati sia tecnici, in grado di sfruttare al meglio le tecnologie disponibili - comprese le fonti rinnovabili - sia economici e di risparmio energetico rigorosamente "misurato".

Le Linee Guida, infatti, identificano un processo finalizzato all'ottimizzazione degli interventi tecnici utilizzando strumenti in grado di fornire dati oggettivi sulla prestazione energetica dell'edificio. Nel documento viene riservata particolare attenzione alla fase della Diagnosi Energetica: processo che non solo aiuta a definire lo stato energetico dell'edificio, ma è in grado di proporre le soluzioni di efficientamento più adeguate alla successiva fase di intervento.
Ridurre il fabbisogno energetico specifico degli edifici residenziali e del terziario, a parità di comfort erogato, ottenendo così una significativa riduzione dei consumi di combustibili primari e le conseguenti emissioni di CO2, SOx, NOx e PM, rappresenta per le Associazioni proponenti un traguardo strategico dal punto di vista ambientale, politico ed economico, che non vede nella pubblicazione delle Linee Guida un punto d'arrivo, ma un punto di partenza per il concreto avvio di processi finalizzati all'ottenimento di questo obiettivo comune.

Le Associazioni promotrici ritengono inoltre necessario dare impulso all'efficienza energetica attraverso un'adeguata sensibilizzazione che accresca la consapevolezza della committenza, attraverso l'avvio di un piano di comunicazione in grado di coinvolgere i diversi soggetti intervenuti in occasione della presentazione del volume quali le Istituzioni patrocinanti (Comune di Milano, Regione Lombardia), le Associazioni dei consumatori che hanno preso parte al progetto in qualità di partner (Anaci e Adiconsum) e le Istituzioni tecniche coinvolte (Enea, Fire, CTI), nonché attraverso le strutture Confindustriali e del Commercio di relativa appartenenza (Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici e Confcommercio).

FARE SISTEMA
Nel corso della Tavola Rotonda, coordinata da Maurizio Melis, giornalista di Radio24, Il Sole24Ore e organizzata in occasione della presentazione del volume, è stato fornito particolare rilievo alla necessità di fare sistema, sia sul versante del Mercato, attraverso l'impiego di imprese in grado di fornire alla committenza soluzioni integrate dalla diagnosi energetica alla progettazione, e dalla realizzazione alla gestione dei sistemi, sia sul versante della Rappresentanza.

"Oggi per fare efficienza energetica - ha sottolineato Vincenzo Albonico, Presidente di Agesi - dobbiamo comprendere che è assolutamente necessario fare sistema e non solo dal lato dell'offerta, ma fare sistema con la domanda, con le istituzioni tecniche, con gli enti territoriali per semplificare e migliorare i "processi" di aggiudicazione nel settore pubblico oltre che il fondamentale rispetto delle condizioni di pagamento da parte delle pubbliche amministrazioni. Fare sistema, inoltre è anche doveroso nei confronti delle imprese associate: dobbiamo condividere le risorse ed ottimizzare gli sforzi in modo da ottimizzare gli impegni e proporci insieme alle Istituzioni fornendo soluzioni ragionevoli e condivise".

"Le Associazioni - ha aggiunto Giuseppe Gargaro, Presidente di Assistal - si stanno muovendo all'unisono, al fine di rappresentare al meglio il comparto e, in questo contesto, sono orgoglioso di anticipare che è in atto un progetto di fusione tra Assistal e Agesi. Un'unione che rappresenta concretamente lo stretto legame di due mondi oggi profondamente interconnessi nei quali la progettazione, la costruzione e la gestione degli impianti sono un tutt'uno, al servizio dell'utente e dell'ambiente".

"Troppo spesso si è lavorato a compartimenti stagni - ha affermato Franco Ferrari Aggradi, Presidente di Assopetroli-Assoenergia - e oggi è arrivato il momento di unirsi e lavorare insieme, sempre più strettamente. Queste Linee Guida sono un punto di partenza che abbiamo voluto realizzare al fine di fornire indirizzi concreti e condivisibili non solo dedicati alla città di Milano, ma assolutamente duplicabili sull'intero territorio nazionale".

I Rappresentanti degli Enti Territoriali ANCI (Filippo Bernocchi, Delegato ANCI all'Energia ed ai Rifiuti; Tommaso Dal Bosco, Responsabile Patrimonio urbanistica ed infrastrutture e politiche per la casa) ADICONSUM (Pietro Giordano -Presidente Nazionale), ENEA (Gaetano Fasano - Responsabile edilizia residenziale - terziario, Unità UTEE), ANACI (Presidente Pietro Membri), allo stesso modo, hanno espresso il convincimento che è affatto necessario promuovere queste iniziative e darvi seguito attraverso azioni congiunte di diffusione e formazione a tutti i livelli, compresa la necessaria sollecitazione al governo per una forte azione di comunicazione in grado di far finalmente comprendere quanto sia importante agire presto e mediante azioni concrete, per dare la svolta necessaria a questo importantissimo settore della Green Economy.



Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su
Facebook, Twitter e Google+

[Riproduzione riservata]



Commenta con Facebook
Commenta con LavoriPubblici.it






log reg user photo
carrello modifica carrello
cassa

punteggiato

Vai alla cassa
Contatta il callcenter

I piú cliccati

punteggiato
1

Architetto - Manuale...

copertina

€ 30.00
€ 25.50
aggiungi al carrello


punteggiato
2

Calcoli di ingegneri...

copertina

€ 35.00
€ 29.75
aggiungi al carrello


punteggiato
3

Prontuario dell'Inge...

copertina

€ 49.90
€ 42.42
aggiungi al carrello


punteggiato
4

Statica e consolidam...

copertina

€ 48.00
€ 40.80
aggiungi al carrello


punteggiato
5

SICILIA: nuovo Prezz...

copertina

€ 14.90
€ 12.67
aggiungi al carrello


punteggiato

copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

Il metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

Il metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

Il metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

Il metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

IIl metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
rigato