QUADRO NORMATIVO UNI-EN

01/02/2006

1.978 volte
Sui geotessili, geosintetici e prodotti affini con funzione di barriera sono state elaborate numerose norme che specificano metodi di prova per la valutazione della durabilità del materiale.
Le norme finora disponibili trattano prove accelerate in base alle quali si può dichiarare una durabilità dei prodotti fino a 25 anni, ma sono in elaborazione criteri per poter estendere questo periodo fino a 100 anni, come i materiali da costruzione tradizionali.
La determinazione della durabilità dei prodotti per periodi maggiori di 25 anni presuppone prove ed analisi molto più complesse dovendo definire il materiale, l’ambiente di utilizzo, il contenuto e il flusso di acqua del terreno, la presenza di eventuali contaminanti, l’esposizione alla luce, l’attività biologica del terreno, la funzione specifica del geosintetico.
Perciò si conducono delle prove accelerate, nelle quali il tasso di degradazione del materiale viene aumentato tramite agenti degradanti, la maggiorazione delle sollecitazioni agenti, aumentando le quantità di ossigeno e la temperatura, poiché i fenomeni di degradazione dei geosintetici sono dovuti essenzialmente all’ossidazione, all’idrolisi, e alle sollecitazioni ambientali. © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa