REGOLAMENTO PER GLI ORDINI PROFESSIONALI

20/06/2006

1.935 volte
E' stata messa a punto dai rappresentanti del Consiglio Nazionale Forense e dal Notariato in un incontro presso il ministero della Giustizia, la bozza per il modello di regolamento per il trattamento dei dati personali da parte degli ordini professionali.
I due ordini, che avevano già predisposto il documento sul trattamento dei dati sensibili, hanno messo a disposizione i rispettivi testi per elaborarne uno valido per tutti i 22 ordini professionali obbligati ad adottarlo.

Lo scorso 15 giugno si è tenuto un nuovo incontro nel quale è stato elaborato il testo definitivo che sarà sottoposto al’approvazione del garante della privacy.
Entro la fine del mese di giugno sarà disponibile, quindi, il regolamento per i 15 ordini professionali che ancora, usufruendo della proroga al 31 luglio 2006 per la messa in regola, ne sono sprovvisti: l'adeguamento alla normativa risulta fondamentale per tutti gli ordini, per evitare di incorrere nelle sanzioni previste che metterebbero a rischio il trattamento dei dati personali consentendo, inoltre, su richiesta degli iscritti, il blocco definitivo di tali dati.

E' importante sottolineare, infine, che alla data del 15 maggio scorso, termine di scadenza per l’adeguamento alla vecchia normativa, gli ordini in regola erano il consiglio nazionale forense, gli architetti, i commercialisti, gli psicologi ed i notai.


a cura di Paola Bivona
© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa