10. MOSTRA INTERNAZIONALE DI ARCHITETTURA

11/09/2006

2.165 volte
La 10. Mostra Internazionale di Architettura, diretta da Richard Burdett, ha aperto al pubblico ieri domenica 10 settembre 2006.
Il Leone d'oro alla carriera è stato assegnato a Richard Rogers e consegnato al grande architetto nel corso della cerimonia inaugurale.
Il programma espositivo prevede una mostra internazionale, due sezioni allestite a Venezia e a Palermo, 50 partecipazioni nazionali, 11 eventi collaterali, due workshop e un convegno

La Mostra è dedicata al tema Città. Architettura e società, e focalizzata sulle tematiche chiave che le città globali attualmente affrontano ed è visitabile fino al 19 novembre, l’esposizione si articola in quattro sezioni:
  • una mostra internazionale “Città. Architettura e società” dedicata alle trasformazioni delle città e dei territori sul pianeta, diretta da Richard Burdett, docente di architettura e urbanesimo presso la London School of Economics;
  • una mostra curata da Franco Purini, incentrata sulle trasformazioni dei territori e delle città italiane, che indaga il rapporto tra contemporaneità e conservazione, tra paesaggio storico e nuovi scenari; la mostra sarà allestita nel nuovo Padiglione Italiano alle Tese delle Vergini, nel complesso dell’Arsenale;
  • una sezione curata da Claudio D’Amato Guerrieri, intitolata ”Città di Pietra”, che descriverà le trasformazioni che si stanno realizzando o si stanno progettando nelle regioni del Sud Italia;
  • una sezione, a cura di Rinio Bruttomesso, dal titolo ”Città - Porto”, dedicata alle trasformazioni urbane e territoriali internazionali, allestita a Palermo dal 15 ottobre 2006 al 14 gennaio 2007.
La 10. Mostra Internazionale di Architettura analizza nelle sue diverse sedi espositive (tra cui le Corderie dell'Arsenale e il Padiglione Italia ai Giardini) tematiche cruciali della società contemporanea.

Città. Architettura e società, allestita alle Corderie dell'Arsenale, mostrerà le esperienze urbane di 16 grandi città: Shanghai, Mumbai e Tokyo in Asia; Caracas, Città del Messico, Bogotá, San Paolo, Los Angeles e New York nelle Americhe; Johannesburg, Il Cairo e Istanbul in Africa e nell'area del Mediterraneo; città europee come Londra, Barcellona, Berlino e Milano-Torino.
Attraverso proiezioni di filmati inediti, fotografie, immagini tridimensionali, saranno presentate non solo le trasformazioni sociali, economiche e culturali, ma anche i nuovi progetti architettonici e urbani che stanno determinando lo stile di vita, il lavoro e gli spostamenti nell’ambiente metropolitano di queste città globali.

La 10. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia segna un passaggio evolutivo nella storia centenaria dell’istituzione culturale più famosa del mondo, grazie alla presenza delle due sezioni di progetti Città di Pietra a Venezia e Città - Porto a Palermo, che accompagnano l'esposizione internazionale Città. Architettura e società, fulcro tematico di questa edizione, ampliando i soggetti protagonisti e i territori di indagine attraverso singolari e specifici approfondimenti tematici focalizzati sul Sud italiano, ideata con un fitto e inedito rimando di collegamenti internazionali e di ampliamenti sulla scena del mondo.
La presentazione dei due eventi espositivi a Venezia e a Palermo - altra novità assoluta nella storia della Biennale - e la successione cronologica delle inaugurazioni e dell'apertura al pubblico - 10 settembre per Città di Pietra e 15 ottobre per Città - Porto - rendono le due sezioni autonome e di pari importanza rispetto alla Mostra Internazionale, rispecchiando pienamente le linee costitutive e le finalità di Sensi Contemporanei, progetto promosso a partire dal 2003 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali - DARC, dal Ministero dell'Economia e delle Finanze - DPS e dalla Fondazione la Biennale di Venezia, per lo sviluppo dell'arte e dell'architettura contemporanee nel Mezzogiorno italiano.

La sezione Città di Pietra, a cura di Claudio D'Amato Guerrieri, verrà allestita a Venezia dal 10 settembre al 19 novembre presso le Artiglierie dell'Arsenale e comprenderà tre momenti espositivi: L'altra modernità, Architetture stereotomiche, Progetto Sud.
Quest’ultimo presenta i progetti selezionati di un confronto di idee realizzato per questa occasione. Un convegno internazionale dedicato alle tematiche trattate da questa sezione si svolgerà a Venezia nel mese di novembre.

Città - Porto, a cura di Rinio Bruttomesso, verrà allestita a Palermo dal 15 ottobre al 14 gennaio 2007 in tre sedi e comprenderà quattro mostre: Città - Porto. Mappe per Nuove Rotte Urbane a Palazzo Forcella de Seta, Città - Porto. Grande Sud e Città - Porto. Palermo, Mediterraneo a S. Erasmo, Premio di Architettura Portus, che presenta i progetti selezionati di un concorso dedicato ai giovani architetti italiani, alla Galleria di Architettura Expa. Un convegno internazionale, dedicato a queste tematiche specifiche, si svolgerà nel mese di dicembre a Palermo.
Il duplice obiettivo di questa seconda edizione del progetto Sensi Contemporanei è di promuovere, valorizzandola al massimo, la conoscenza delle realtà del Sud italiano stimolando il dibattito e il rinnovamento secondo le finalità progettuali definite dagli eventi espositivi e di creare nel Mezzogiorno un circuito internazionale di addetti ai lavori e di pubblico che possa infondere idee e energie nuove sia nell'ambito sociale, sia nella scena architettonica. In questa direzione Sensi Contemporanei fa propria la sfida di un progetto fortemente innovativo e ne consente lo sviluppo in modo tale da investire l'intero territorio nazionale, annullando le distanze geografiche pur valorizzando i contesti locali. © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa