POSSIBILE COMPRARE CASA PARTECIPANDO ALLE ASTE TRA PRIVATI

28/03/2007

2.915 volte
Il 22 marzo 2007, alle ore 9,30 si è tenuta presso la Sala del Tempio di Adriano, Piazza di Pietra, Roma, la prima asta immobiliare tra privati organizzata dalla Borsa Immobiliare di Roma.
Le “Aste tra Privati” non sono aste giudiziarie (fallimentari). Partecipare alle ”Aste tra Privati” della Borsa Immobiliare di Roma consente di acquistare in tutta chiarezza senza rischi e imprevisti sullo stato di fatto e di diritto dell’immobile. Partecipare è semplice: è possibile telefonare per un appuntamento agli agenti incaricati, indicati nel lotto o collegandosi al sito ufficiale della borsa immobiliare di Roma. Per ogni compravendita verrà selezionato un agente accreditato BIR farà visitare l’immobile e darà tutte le indicazioni.
Tutti i tipi di proprietà immobiliari possono essere portati ad un’asta tra privati, ma questo metodo risulta particolarmente vantaggioso in caso di:
  • permute, in cui una proprietà deve essere venduta in un tempo certo per poterne riacquistare un’altra;
  • proprietà immobiliari indivise, dove il prezzo deve essere indiscutibilmente quello di mercato;
  • immobili di difficile valutazione;
  • in situazioni particolari come nude proprietà, divorzi, eredità, vendita di beni per conto di minori, vendita di beni di società.
Come già ampiamente sperimentato in Inghilterra, è possibile e vantaggioso portare ad un’asta tra privati anche locazioni a lungo termine di residenze, uffici e aree commerciali, la cui elevata entità del canone di locazione può rendere lunga e problematica la ricerca di conduttori.
La prima asta che come suddetto si è tenuta a Roma il 22 marzo scorso ha riguardato la vendita di un appartamento di circa 54 mq sito in via Vercelli a Roma.
L’asta era stata pubblicata il 9 febbraio scorso ed è stata aggiudicata per 327 mila e 500 euro il 22 marzo 2007 quindi in circa 1,3 mesi contro il tempo medio stimato dall’Osservatorio Immobiliare di Nomisma di circa 4,3 mesi per abitazioni.
Possiamo quindi sicuramente affermare che le compravendite attraverso il sistema dell’Aste Immobiliari è un sistema di siuro più veloce rispetto i sistemi tradizinali.
Il corrispettivo per il Mercato Immobiliare a carico del Venditore e dell’Acquirente per il servizio d'Asta ammonta al 2% oltre I.V.A. del valore di aggiudicazione, da corrispondere al momento della stipula del Contratto Preliminare di Compravendita

. © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa