ECCO LA CARTA D'IDENTITA' DEI 53 PIONIERI DEL RISPARMIO ENERGETICO

07/11/2007

2.481 volte
Aiutare il clima è possibile e fa risparmiare, accade già oggi. Non lascia dubbi il dossier Un milione di condomini efficienti realizzato dal WWF Italia per la Campagna GenerAzione Clima 2007. La tecnologia esiste, i cittadini sono ben disposti, l'investimento garantisce un triplo risparmio, il mercato immobiliare dovrà fare i conti con l'attestato di efficienza energetica che diverrà obbligatorio anche per la compravendita dei singoli appartamenti a partire dal 1° luglio 2009. Per rafforzare il messaggio del "si può fare" e di come gli interventi di messa in efficienza siano effettivamente alla portata di tutti, il WWF ha tracciato una Mappa dei pionieri dell'efficienza energetica costruendo così un campione di 53 condomini italiani che saranno costantemente monitorati per verificarne nel tempo le progressive riduzioni di emissioni e consumi. Questi condomini sono diversi per localizzazione geografica e dimensione, ma su ciascuno sono stati effettuati significativi interventi di messa in efficienza, partendo dal più semplice e necessario, ovvero, la sostituzione di vecchi e inefficienti impianti di riscaldamento, principali responsabili dell'inquinamento urbano assieme al traffico. L'edilizia civile, infatti, divora in Italia ogni anno circa il 30% dei consumi energetici totali e ben il 70% di questi sono impiegati per riscaldare le nostre case.

Dal dossier, realizzato in collaborazione con Cremonesi Consulenze e gli Istituti di case popolari di Torino (ATC) e Napoli (IACP), emerge che a Milano, Roma, Torino, Firenze, Napoli ma anche a Verona, Modena, Treviso, Cuneo, Campobasso Mantova esistono piccole comunità che già beneficiano del risparmio in bolletta e di CO2 nell'aria, grazie a semplici interventi di messa in efficienza nel proprio edificio. Il dossier descrive con schede analitiche tutti gli interventi effettuati, il tempo necessario per metterli in pratica, i costi ed il tempo di ammortamento e ovviamente il risparmio effettivo sui consumi. I casi di Napoli e Torino sono i primi progettti che testimoniano l'adesione di Federcasa, associazione che riunisce gli Istituti di case popolari, alla Campagna GenerAzione Clima. A Cuneo, per esempio, in un edificio di 12 appartamenti, cambiare una caldaia a gasolio con una a condensazione alimentata a metano, ha significato ridurre i consumi energetici del 50% circa, abbattere le emissioni di CO2 da 30.580 kg a 12.297 kg, azzerare le emissioni di zolfo e ottenere in bolletta un clamoroso risparmio, passando da 13.600 € a 4.873 €. Dal dossier emerge un dato che non può lasciare indifferenti: il WWF ha stimato che se un milione di condomini fossero messi in efficienza, intervenendo tanto sugli impianti di riscaldamento che sull'isolamento degli edifici, sarebbe raggiunto il 40% dell'obiettivo di riduzione previsto dal Protocollo di Kyoto per il nostro Paese, con un risparmio per le famiglie italiane del 40-50% delle spese di riscaldamento.

"Sebbene l'Italia al momento presenti un bilancio di attuazione del Protocollo di Kyoto pesantemente in rosso il WWF è convinto che il nostro paese possa rendersi protagonista di un'inversione di tendenza puntando anche su una risorsa 'nascosta' nelle nostre case rappresentata dall'efficienza energetica - ha dichiarato Enzo Venini, Presidente del WWF Italia - Quest'anno la Campagna GenerAzione clima lancia la sfida di 'Un milione di condomini efficienti', obiettivo che crediamo sia possibile raggiungere entro il 2020 abbattendo tutti quegli gli ostacoli di natura finanziaria, culturale e legislativa che abbiamo già analizzato. Il prossimo weekend saremo in 200 città italiane per aiutare i cittadini a conoscere tutte le possibili soluzioni, li inviteremo ad entrare nella GenerAzione Clima con gesti concreti all'interno delle piccole comunità rappresentate proprio dai condomini."

La Campagna svolta in collaborazione con il Ministero dell'Ambiente, ha visto confermata la partnership con Enea, Esco Italia, Confartigianato, CNA e Confapi. Quest'anno si aggiungono inoltre nuovi importanti alleanze con Altroconsumo e le principali Associazioni degli Amministratori di condominio - Anaci e Unai. Un'importante testimonianza del ruolo attivo che le aziende possono svolgere nella lotta ai cambiamenti climatici è infine portata dalle due organizzazioni che sostengono il WWF nella campagna Generazione Clima: Allianz, gruppo assicurativo-finanziario che collabora da anni a livello internazionale con il WWF per studi di scenario sui cambiamenti climatici e Pirelli RE che ha recentemente lanciato Ecobuilding, il primo programma integrato di un operatore immobiliare per costruire nel rispetto dell'ambiente. I media partner del 2007 sono il Segretariato Sociale RAI, Il Sole 24 Ore, RDS e MSN.

L'evento si svolge sotto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica.

Programma dettagliato dell'evento su www.wwf.it/generazioneclima

Ufficio Stampa WWF Italia
tel.06-84497377, 373, 265, 213
www.wwf.it/stampa

I NUMERI DELL'INEFFICIENZA
Consumi
In Italia il settore civile (residenziale e terziario) è responsabile annualmente di più del 30% dei consumi energetici totali di cui oltre il 21% riguarda solo il residenziale.
Circa l'80% dei consumi energetici nel settore residenziale è dovuto ad usi termici - 70% al riscaldamento degli ambienti, 10% al riscaldamento dell'acqua sanitaria).

Inquinamento
Il settore residenziale è responsabile di circa il 27% delle emissioni nazionali di gas serra, di cui il 10% proveniente dagli impianti di riscaldamento, la maggiore causa di inquinamento urbano dopo il traffico.

Spesa
A causa degli aumenti dei prezzi delle materie prime (gas e petrolio) la spesa energetica nelle famiglie italiane risulta essere in costante ascesa, e passa da 1.200 Euro l'anno nel 2000 a 1.400 Euro l'anno nel 2005 con un significativo aumento del 17% circa.

I NUMERI DELL'EFFICIENZA
Consumi

La messa in efficienza del solo sistema del riscaldamento permetterebbe di ridurre i consumi di almeno il 30%.

Inquinamento
Un milione di condomini efficienti in Italia rappresenterebbero il 40% dell'obiettivo di riduzione previsto dal Protocollo di Kyoto per il nostro Paese
Spesa
Limitando le dispersioni di calore e utilizzando apparecchi e tecnologie più alta efficienza ogni famiglia può risparmiare il 40-50% delle spese per riscaldamento.

E A PROPOSITO DI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO
Su circa 400.000 condomini dotati di impianti di riscaldamento centralizzati, ben 250.000 hanno oltre 15 anni di vita, quindi sono da ritenersi obsoleti, inefficienti. Gli interventi di riqualificazione nei 250.000 condomini con questo tipo di impianti permetterebbero nel complesso di ridurre:
  • da 4 milioni a 2,5 milioni di TEP (tonnellate equivalenti di petrolio) il consumo di energia, con un risparmio di circa il 38%
  • da 15 milioni, a 6 milioni 250 mila tonnellate, le emissioni di CO2 in atmosfera, contribuendo a raggiungere il 10% degli obiettivi del Protocollo di Kyoto per il nostro Paese.
UN ESEMPIO DI CARTA D'IDENTITA' DI UN CONDOMINIO GENERAZIONE CLIMA
Luogo: VERONA
Tipologia di edificio: palazzina condominiale ad uso residenziale per un totale di circa 1.350 mq riscaldati.
Numero di appartamenti: 15 appartamenti
  Impianto precedente
all'intervento del 2005
Nuovo Impianto
Stagione termica 2006-2007
GENERALITA'
Caldaia tradizionale a basamento, alimentata a gasolio con funzione di solo riscaldamento.
Caldaia a condensazione alimentata a metano, regolazione ambiente con valvole termostatiche. Sistema di contabilizzazione individuale.
CONSUMO ANNUO
13,62 tep
6,9 tep
SPESA RISCALDAMENTO
19.200 €
9.579 €
EMISSIONI INQUINANTI
CO2 44.480 kg
SO2 84,80 kg
CO2 15.924 kg
SO2 0 kg

L'EVENTO
Sabato 10 e domenica 11 novembre, consigli e dimostrazioni pratiche in 200 piazze italiane con GenerAzione Clima 2007. Hanno già dato la loro adesione:
Roma Alfonso Pecoraro Scanio - Ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare
Luigi Paganetto - Presidente ENEA
Dario Esposito - Assessore politiche ambientali e del verde - Comune di Roma
Napoli Rosa Russo Iervolino - Sindaco
Gennaro Nasti - Assessore dell'ambiente
Milano Edoardo Croci - Assessore alla mobilità, trasporti, ambiente

Tutti i cittadini avranno l'opportunità di ricevere il vademecum del condòmino efficiente: come coinvolgere gli amministratori di condominio, come accedere agli incentivi in finanziaria, quali interventi di efficienza avviare e con quale potenziale di risparmio. Sarà possibile conoscere chi ha già messo in pratica interventi di efficienza nel proprio condominio. Il WWF invita tutti a riempire con le vecchie lampadine di casa lo speciale contenitore/lampadinometro in cambio di una lampadina a basso consumo. Per ciascuno stand, l'albero dei buoni propositi salva-clima e salvatasche raccoglierà gli impegni di tutti i cittadini che vogliono entrare nella comunità di GenerAzione clima.

IL NUMERO VERDE

La collaborazione con Altroconsumo permetterà di attivare, dal 6 al 16 novembre, il numero verde 800.194.491 allo scopo di fornire ai cittadini informazioni sul progetto "Un milione di condomini efficienti", sull'accesso agli incentivi in finanziaria, sulla partecipazione all'evento di piazza.
E' partita inoltre un'iniziativa congiunta Altroconsumo-WWF per monitorare e studiare le offerte del mercato elettrico. Un gruppo di lavoro stilerà una valutazione in base ad una serie di indicatori commerciali (condizioni economiche, servizi offerti) e ambientali (trasparenza su qualità e quantità delle fonti usate, emissioni prodotte) per permettere ai consumatori una scelta consapevole. © Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa