TAVOLO TECNICO DEL 29 NOVEMBRE

03/12/2007

2.926 volte
Come preannunciato, nelle nostre precedenti news, il 29 novembre scorso si è svolta la programmata seduta del Tavolo tecnico della Conferenza Unificata Stato, Regioni ed Enti locali.
La seduta si è svolta in un clima di consapevole determinatezza nell'affrontare e risolvere aspetti anche di rilievo per l'approvazione delle nuove Norme tecniche delle costruzioni. Il Presidente del Consiglio Superiore dei LLPP e gli esperti scientifici della Commissione relatrice, i rappresentanti del Dipartimento della Protezione Civile, del Ministero delle Infrastrutture, del Ministero dell'Interno e del Ministero dello Sviluppo Economico, delle Regioni e dell'Anci hanno convenuto i punti salienti dell'Intesa tecnica, che potrebbe già essere discussa e ratificata nel Tavolo politico del prossimo 6 dicembre o in extremis nella seduta del 20 dicembre.

Tutti i soggetti hanno ritenuto opportuno:
  • accompagnare l'approvazione delle nuove NTC con un periodo di proroga utile alla necessaria sperimentazione delle nuove NTC su un campione significativo di edifici e di opere; in tale periodo restano vigenti tutte le precedenti normative tecniche;
  • rinviare l'uscita dei nuovi criteri di riclassificazione sismica del territorio nazionale, rendendo comunque operativa fin da subito l'applicazione della pericolosità sismica ai fini della progettazione con le nuove Norme tecniche delle costruzioni con la precisazione che la pericolosità costituirà un allegato al decreto ministeriale di approvazione delle NTC;
  • costituire un organismo partecipativo (gruppo di lavoro) per la fase di sperimentazione operativa delle Norme tecniche delle costruzioni;
  • inserire nel decreto un esplicito riferimento alle procedure di salvaguardia delle attività edilizie in corso al momento dell'approvazione delle nuove Norme tecniche delle costruzioni.
Tutti i soggetti hanno convenuto sulla necessità di prevedere forme giuridiche appropriate per la proroga della scadenza prevista il 31 dicembre 2007 che se non prese in tempo vanificherebbero (entrerebbero in vigore le vecchie NTC approvate con DM del 14.9.2005) il lavoro fatto in quest'ultimo anno di presidenza del Consiglio Superiore dei LLPP. ”.

A cura di Paolo Oreto
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa