MODIFICHE ALLA LEGGE N. 626/1994

24/01/2008

5.930 volte
Sulla Gazzetta ufficiale n. 9 dell’11 gennaio scorso è stato pubblicato il Decreto Legislativo 19 novembre 2007, n. 257 recante “Attuazione della direttiva 2004/40/CE sulle prescrizioni minime di sicurezza e di salute relative all'esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti dagli agenti fisici (campi elettromagnetici)”.
Il provvedimento, che consta di 6 articoli e di un allegato, entra in vigore sabato prossimo 26 gennaio.
Il decreto legislativo contiene alcune modifiche al decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626 e precisamente le seguenti:
  • il titolo del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, e successive modificazioni è sostituito dal seguente: “Attuazione delle direttive 89/391/CEE, 89/654/CEE, 89/655/CEE, 89/656/CEE, 90/269/CEE, 90/270/CEE, 90/394/CEE, 90/679/CEE, 93/88/CEE, 95/63/CE, 97/42/CE, 98/24/CE, 99/38/CE, 99/92/CE, 2001/45/CE, 2003/10/CE, 2003/18/CE e 2004/40/CE riguardanti il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori durante il lavoro.”.;
  • la rubrica del titolo V-bis è sostituita dalla seguente: “Protezione da agenti fisici: rumore”;
  • dopo il titolo V-bis del decreto legislativo n. 626 del 1994, è inserito il seguente: “Titolo V-ter - Protezione da agenti fisici: campi elettromagnetici.
Con l’articolo 6 viene specificato che le disposizioni di cui all’articolo 2 che inserisce il Titolo V-ter con cui vengono inseriti 8 nuovi articoli concernenti i campi elettromagnetici entreranno in vigore il 30 aprile 2008.
Con l’inserimento del Titolo V-ter vengono determinati i requisiti minimi per la protezione dei lavoratori contro i rischi per la salute e la sicurezza derivanti dall'esposizione ai campi elettromagnetici (da 0 Hz a 300 GHz) durante il lavoro. Le disposizioni riguardano la protezione dai rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori dovuti agli effetti nocivi a breve termine conosciuti nel corpo umano derivanti dalla circolazione di correnti indotte e dall'assorbimento di energia, nonché da correnti di contatto.
Al decreto sono allegate la tabella 1 contenente i valori limite di esposizione e la tabella 2 contenente i valori di azione.
Ricordiamo che al Capo II del nuovo Titolo V-ter sono riportati gli obblighi dei datori di lavoro ed in particolare vengono definiti:
  • l’identificazione dell’esposizione e valutazione dei rischi;
  • le misure di prevenzione e protezione;
  • l’informazione e formazione dei lavoratori;
  • la sorveglianza sanitaria;
  • le cartelle sanitarie e di rischio.
A cura di Paolo Oreto
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa