MASTER PLAN DI INTERVENTI DI EDILIZIA RESIDENZIALE NON CONVENZIONALE DA DESTINARE PARTE ALLA LIBERA VENDITA E PARTE ALLA LOCAZIONE IN SOCIAL HOUSING

29/04/2009

3.864 volte
Il Consiglio di Amministrazione di La Immobiliare Veneziana srl, di seguito anche IVE, ha deciso di promuovere, in attuazione delle proprie linee programmatiche ed operative in tema di social housing, un concorso per la formazione del Master Plan degli interventi di edilizia residenziale non convenzionale, sulle due aree di Mestre–Bissuola, via Cà d’Oro e Mestre-Favaro, via Vallenari,come di seguito individuate.

L’area di via Cà d’Oro è censita in Catasto al Comune di Venezia, Sezione Mestre, Foglio 16 mappali 966 (porzione), 968 (porzione), 967, 969 ed è classificata dal vigente PRG del Comune di Venezia come zona residenziale C2/15 sulla quale è consentita una edificabilità di mq 17.780 di superficie lorda di pavimento (SP).
L’area di via Vallenari è censita in Catasto al Comune di Venezia, Sezione Mestre, Foglio 16 mappali 17, 810, 19, 1167 (porzione), ed è classificata dal vigente PRG del Comune di Venezia come zona residenziale C2/5 sulla quale è consentita una edificabilità di mq 28.430 di superficie lorda di pavimento (SP).

Le proposte progettuali dovranno pervenire presso la sede operativa di IVE a Marghera via delle Industrie n. 32, entro e non oltre le ore 12 del giorno 31 luglio 2009 secondo le modalità ed i termini di seguito previsti.
I concorrenti potranno presentare proposte progettuali per una o per entrambe le aree oggetto del presente bando.

Al fine di meglio individuare i criteri previsti dal vigente Piano Regolatore Generale del Comune di Venezia al quale i progettisti dovranno ovviamente uniformarsi e di precisare per ciascuna area le caratteristiche urbanistiche e progettuali che IVE intende realizzare, vengono di seguito elencate prescrizioni ed indirizzi ai quali ciascun concorrente dovrà uniformarsi:

A) VIA CA’ D’ORO, in località Bissuola, compresa nell’ambito territoriale delle ZTO C2 del VPRG vigente e classificata C2 N 15:
Prescrizioni ed indirizzi della VPRG:
  • SP (Superficie lorda di Pavimento) residenziale non superiore a mq 17.780, di cui fino al 10% destinabile ad attività connesse alla residenza.
  • Standard Primari a parcheggi non inferiori a mq 1.240.
  • Altri standard non inferiori a mq 9.600.
  • Altezza massima non superiore a ml 10,60. E’ consentita per tipologie a torre una altezza fino a ml 60,00.
  • Sul margine orientale dell’area è prevista la realizzazione di un terrapieno a protezione da rumori e polveri della Circonvallazione Est. Il terrapieno consente inoltre lo scavalcamento dell’asse viario veloce. E’ prevista la costruzione di un percorso ciclopedonale.
Indirizzi di IVE
  • Nella progettazione si potrà esulare dalla esistenza dell’elettrodotto e della relativa fascia di rispetto, essendo intenzione di IVE partecipare alla iniziativa del Comune di Venezia intesa all’interramento di detta linea.
  • Tuttavia è auspicabile che almeno una quota di mq 3.700 di SP venga prevista entro la porzione di area non interessata dalle fasce di rispetto dell’elettrodotto e della strada Circonvallazione Est.
B) VIA VALLENARI, in località Favaro, compresa nell’ambito territoriale delle ZTO C2 del VPRG vigente e classificata C2 N 5:
Prescrizioni ed indirizzi della VPRG:
  • SP (Superficie lorda di Pavimento) residenziale non superiore a mq 28.430, di cui fino al 5% destinabile ad attività connesse alla residenza.
  • Standard Primari a parcheggi non inferiori a mq 1.990.
  • Altri standard non inferiori a mq 15.350.
  • Altezza massima non superiore a ml 10,60.
  • Va prevista la realizzazione di una piazza.
indirizzi di IVE
  • Nella progettazione si potrà esulare dalla esistenza dell’elettrodotto e della relativa fascia di rispetto, essendo intenzione di IVE partecipare alla iniziativa del Comune di Venezia intesa all’interramento di detta linea.
  • Tuttavia è auspicabile che la quota più elevata possibile di SP venga prevista al di fuori della fascia di rispetto della linea elettrica.
  • Dovrà essere previsto un collegamento viario con le aree residenziali previste dal PRG in adiacenza al confine ovest dell’area oggetto del presente bando.
  • E’ auspicabile, se possibile, che una quota della SP di circa 1.500 mq venga collocata entro il mappale 1167.
Si precisa che le prescrizioni di PRG sopra riportate sono state esposte solo in via indicativa, fermo rimanendo che ciascun proponente dovrà progettare realizzazioni rigorosamente compatibili e conformi alle normative urbanistiche vigenti.
Tali proposte potranno quindi contenere soluzioni diverse dalle norme soprarichiamate solo nei limiti in cui quest’ultime prevedano espressamente una loro derogabilità.

Requisiti dei partecipanti
La partecipazione al presente concorso di idee è aperta a tutti i soggetti, italiani e non, in 4 possesso dei requisiti di legge per l’abilitazione professionale, secondo le previsioni dell’ordinamento nazionale di appartenenza.
La partecipazione può essere individuale o di gruppo;in caso di partecipazione di gruppo tutti i suoi componenti devono essere in possesso dei requisiti sopra indicati.
Ad ogni effetto del presente concorso, ogni raggruppamento di progettazione avrà collettivamente gli stessi diritti del singolo concorrente.
All’interno di ciascun gruppo dovrà essere individuato e nominato, con relativa delega, un suo rappresentante a tutti gli effetti del presente concorso.
Eventuali collaboratori tecnici dei concorrenti firmatari della proposta progettuale possono non essere dotati dei requisiti professionali di cui sopra.

Domanda di partecipazione al concorso
Nella domanda di partecipazione, il/i richiedente/i deve/devono dichiarare:
  • nome, cognome, luogo e data di nascita, l’ordine professionale cui è iscritto, il numero e la data di iscrizione o la sua qualifica professionale leggittimante;
  • di trovarsi nelle condizioni di partecipazione di cui all’art. IV° del presente bando e di non rientrare nei casi di incompatibilità previsti all’art. V° del bando di gara;
  • il nome del professionista designato quale capogruppo del raggruppamento e l’accettazione da parte dei componenti del gruppo;
  • di accettare tutte le norme del presente bando;
  • l’indicazione del domicilio eletto presso il quale indirizzare ogni comunicazione con numero di telefono e indirizzo di posta elettronica.
La domanda di partecipazione dovrà essere sottoscritta da tutti i concorrenti.
Alla domanda dovrà inoltre essere allegata copia dell’atto costitutivo per le società di ingegneria, le società di professionisti, gli studi associati.

Elaborati richiesti
Ai fini della partecipazione al concorso è richiesta la presentazione dei seguenti elaborati:
  1. N° 1 relazione di non più di 20 pagine, formato A3, che illustri compiutamente, anche con schemi, le ragioni e le principali caratteristiche della soluzione prospettata, con una stima di massima dei costi previsti, calcolati vuoto per pieno;
  2. N° 2 disegni in formato A0, con piante, sezioni e prospetti di massima in scala 1/500 e/o 1/200;
  3. N°1 disegno in formato A0, con rappresentazioni prospettiche e/o assonometriche con eventuali fotografiche o fotomontaggi.
Gli elaborati dovranno tener conto delle indicazioni di massima che IVE fornirà unitamente alla documentazione del bando, se richiesta, circa le problematiche di invarianza idraulica dell’intervento.

Valutazione delle proposte
Le proposte pervenute nei termini stabiliti verranno valutate da apposita commissione composta da esperti con specifiche competenze tecniche e/o giuridico amministrative, nominati da IVE.
La commissione verrà nominata da IVE dopo la scadenza del termine per la presentazione della domanda e prima dell’apertura delle buste di cui oltre.
I componenti effettivi o supplenti della Commissione giudicatrice, non potranno essere nominati tra coloro che abbiano per qualsiasi titolo o ragione collaborato alla predisposizione del progetto, ivi compresi i loro coniugi, parenti ed affini fino al terzo grado.
I lavori della Commissione giudicatrice saranno validi con la presenza della maggioranza dei suoi componenti e le decisioni saranno comunque assunte a maggioranza di tutti i componenti la commissione.
La Commissione procederà alla valutazione delle proposte entro 3 mesi dalla sua costituzione.
IVE avrà la facoltà, su richiesta della Commissione, di prorogare a suo insindacabile giudizio il termine di cui sopra per non più di 6 mesi.
Si procederà comunque alla valutazione anche in presenza di una unica proposta.
La presentazione delle proposte non vincola IVE che potrà comunque su indicazione della Commissione ritenere non idoneo nessun progetto presentato e quindi non dar luogo alla proclamazione di alcun vincitore.
In tale ipotesi nulla potranno chiedere i soggetti offerenti a titolo di indennizzo e/o risarcimento.

Criteri di valutazione delle offerte
La Commissione giudicatrice esaminerà le proposte progettuali tenendo conto dei seguenti criteri di valutazione:
  1. qualità architettonica ed originalità della proposta progettuale;
  2. rispondenza alle richieste del bando;
  3. applicazione dei principi di ecosostenibilità dell’intervento;
  4. inserimento nel contesto ambientale, paesaggistico ed urbanistico.
I pesi ponderali di ciascun criterio di valutazione verranno determinati da IVE scaduto il termine di presentazione delle offerte e prima della apertura dei plichi. I concorrenti potranno essere invitati, ad insindacabile giudizio della Commissione, a rispondere a quesiti allo scopo di chiarire e/o integrare qualsivoglia aspetto delle proposte.

Presentazione delle domande
La proposta completa delle dichiarazioni di cui al precedente punto VI° e degli elaborati di cui al precedente punto VII° dovrà essere redatta in lingua italiana e racchiusa in uno o più plichi chiusi e debitamente sigillati ovvero timbrati e firmati su tutti i lembi di chiusura.
Il plico o i plichi dovranno riportare all’esterno gli estremi completi del mittente e la seguente dicitura: "Concorso per la formazione del master plan dell’area di.........." c/o La Immobiliare Veneziana s.r.l., via delle Industrie n. 32, Marghera (VE).

Detto plico dovrà pervenire presso gli uffici di IVE a pena di inammissibilità alla valutazione entro le ore 12 del giorno 31 Luglio 2009.

Il recapito del plico, da effettuare con ogni mezzo disponibile inclusa la consegna a mano, la consegna mediante agenzia di recapito, il servizio postale, ecc. rimane ad esclusivo rischio del mittente che pertanto non potrà sollevare eccezione, ove per qualsiasi motivo, il plico stesso non giunga a destinazione in tempo utile per fatti e circostanze imputabili al mittente.

Documentazione
Gli interessati potranno richiedere informazioni e documentazione a “La Immobiliare Veneziana srl” Marghera (VE) Via delle Industrie n. 32 – tel. 041.933199, fax 041.922260. © Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa