Sicilia: pubblicata la nuova circolare sugli studi geologici

16/07/2014

4.327 volte
Sulla Gazzetta ufficiale delle Regione Siciliana n. 28 dell’11 luglio 2014 è stata pubblicata la Circolare n. 3 del 20 giugno 2014 dell’Assessorato territorio ed Ambiente.
La nuova Circolare, nel correggere alcune imprecisioni presenti nella precedente 57027/2012 che erano state ulteriormente evidenziate nella circolare 1/2014, di fatto poco applicata, revisiona in maniera più attuale l'approccio allo studio geologico a scopo pianificatorio", come afferma Emanuele Doria, componente del Consiglio Regionale dell'Urbanistica, "ed introduce due fasi distinte di studio, preliminare e di dettaglio, sia per gli Strumenti Urbanistici Generali che per gli Strumenti Urbanistici Attuativi, con cartografie di analisi e di sintesi a differente scala, rimarcando l'attenzione alle aree a rischio sismico e chiarendo l'interazione con le carte di microzonazione sismica redatte dal Dipartimento Regionale di Protezione Civile".

La Circolare 3/2014 tiene inoltre conto delle recenti modifiche normative anche in sede di rischio idrogeologico introducendo nella fase di studio di dettaglio di aree interessate da frane di crollo i requisiti previsti dalla D.D.G. del Dipartimento Regionale dell’Ambiente n. 1034 del 13/12/2013 (Decreto Crolli).
Di particolare rilievo la creazione di un database unico informatico delle indagini esistenti sul territorio comunale, da realizzare con il medesimo software gratuito predisposto dal Dipartimento di Protezione Civile, al fine di facilitare la creazione di banche dati geologici con un uno standard unico e trasversale.
Ha lavorato alla sua redazione gruppo di lavoro misto formato dalla Direzione Urbanistica e Servizio 3 - Ambiente dell'Assessorato Regionale Territorio e Ambiente ed Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia con il contributo del Dipartimento Regionale di Protezione Civile.

A cura di Gabriele Bivona
© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa