Rinnovabili ed Efficienza energetica: in Gazzetta le tariffe del GSE per la gestione del sistema incentivante

07/01/2015

4.420 volte
Approvate le tariffe per la copertura degli oneri sostenuti dal GSE per lo svolgimento delle attività di gestione, verifica e controllo, inerenti i meccanismi di incentivazione e di sostegno delle fonti rinnovabili e dell'efficienza energetica.

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 31/12/2014 è stato, infatti, pubblicato il Decreto Ministero dello Sviluppo Economico 24 dicembre 2014 recante "Approvazione delle tariffe per la copertura dei costi sostenuti dal Gestore servizi energetici GSE S.p.A. per le attività di gestione, verifica e controllo, inerenti i meccanismi di incentivazione e di sostegno delle fonti rinnovabili e dell'efficienza energetica, ai sensi dell'articolo 25 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 91, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 116".

La pubblicazione del decreto si è resa necessaria a seguito della pubblicazione del D.L. n. 91/2014 (convertito con modificazioni dalla legge 11 agosto 2014, n. 116), che all'art. 25, comma 1 ha previsto che gli oneri sostenuti dal GSE per lo svolgimento delle attività di gestione, di verifica e di controllo, inerenti i meccanismi di incentivazione e di sostegno, sono a carico dei beneficiari delle medesime attività, ivi incluse quelle in corso, con esclusione degli impianti destinati all'autoconsumo entro i 3 kW.
Sempre art. 25 del D.L. n. 91/2014, al comma 2, ha previsto che con cadenza triennale, il GSE, sulla base dei costi, della programmazione e delle previsioni di sviluppo delle citate attività, propone al Ministro dello sviluppo economico l'entità delle tariffe per le medesime attività e le relative modalità di pagamento, da applicare a decorrere dall'1 gennaio 2015 e valide per un triennio.

Le tariffe pubblicate in allegato al DM 24/12/2014 sono, dunque, valide dall'1 gennaio 2015.

Le tariffe sono suddivise in 13 capitoli:
  1. Conto energia - Impianti fotovoltaici
  2. FER diversi dai fotovoltaici
  3. Ritiro dedicato - RID
  4. Scambio sul posto
  5. Conto termico
  6. Certificati bianchi da cogenerazione ad alto rendimento
  7. Biocarburanti
  8. Garanzie di origine
  9. Impianti CIP6/92
  10. Certificati bianchi
  11. Biometano
  12. SEU e SEESEU
  13. Istruttorie per istanze di parte

Per quanto riguarda gli impianti fotovoltaici, la tariffa è basata unicamente sulla potenza incentivata di ciascun impianto fotovoltaico, applicando corrispettivi unitari variabili al variare degli scaglioni progressivi della medesima potenza incentivata, ed è strutturata in base alla seguente tabella:


A cura di Gabriele Bivona
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa