Regione Puglia: adottati i modelli unificati e standardizzati in materia di attività edilizia

30/06/2017

4.418 volte

Anche la Puglia si adegua all'Accordo 4 maggio 2017 ed in particolare alla parte che ha previsto il recepimento della modulistica unificata e standardizzata in materia edilizia entro il 20 giugno 2017.

È stata, infatti, pubblicata sul Supplemento al Bollettino Ufficiale della Regione Puglia del 22 giugno 2017, n. 72 la Determinazione Dirigente Sezione Urbanistica Regione Puglia 20 giugno 2017, n. 32 recante "Presa d’atto dei modelli unificati e standardizzati in materia in materia di attività edilizia" (in allegato con modulistica in formato editabile .doc).

Nel dettaglio, la modulistica riguarda:
A. Comunicazione inizio lavori asseverata - CILA
B. SCIA e SCIA alternativa al permesso di costruire
B1. Segnalazione certificata di inizio attività
- SCIA - parte del titolare
- Relazione di asseverazione
- Quadro riepilogativo della documentazione
B2. Segnalazione certificata di inizio attività alternativa al permesso di costruire
- SCIA alternativa al permesso di costruire- parte del titolare
- Relazione di asseverazione
- Quadro riepilogativo della documentazione
C. Comunicazione inizio lavori (per opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a novanta giorni)
D. Soggetti coinvolti (comune ai moduli CILA, SCIA, SCIA alternativa al p.d.c., comunicazione di inizio lavori (per opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee)
F. Segnalazione certificata per l’agibilità
- Segnalazione certificata per l’agibilità
- Attestazione del direttore dei lavori o del professionista abilitato
- Soggetti coinvolti

Come previsto dall'Accordo 4 maggio 2017, le amministrazioni comunali hanno l’obbligo di pubblicare la suddetta modulistica sul proprio sito istituzionale entro e non oltre il 30 giugno 2017, anche attraverso il rinvio alle piattaforme informatiche.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa