Enea, Concorso pubblico per il reclutamento a tempo indeterminato di 77 laureati

20/09/2017

19.355 volte

Si potranno presentare fino alle ore 12 am del 5 ottobre 2017 le domande di partecipazione al concorso pubblico per il reclutamento di 77 unità di personale laureato da assumere con contratto di lavoro a tempo indeterminato presso gli uffici dell'Enea.

Per partecipare al bando è necessario accedere all'applicazione informatica all'indirizzo https://pica.cineca.it/enea/

Requisiti per l'ammissione alla selezione

  • Possesso del diploma di laurea (vecchio ordinamento), conseguito secondo la normativa in vigore anteriormente al D.M. 509/99,oppure della Laurea Specialistica/Magistrale di cui al D.M. 9/07/2004 o di un titolo equipollente secondo il D.M.910712009, per come specificato nell'allegato A al bando (in allegato). I candidati che abbiano conseguito analogo titolo di studio presso una Università straniera devono aver ottenuto il riconoscimento secondo la vigente normativa in materia. Sarà cura del candidato, pena l'esclusione, dimostrarne "l'equivalenza" mediante la produzione del provvedimento che la riconosca, ovvero della dichiarazione di aver presentato la richiesta di equivalenza ai sensi delle medesime disposizioni e che sono in corso le relative procedure.
  • Possesso del dottorato di ricerca e/o almeno tre anni di esperienza lavorativa documentabile post- lauream, maturata, in relazione al titolo di studio richiesto e coerente con le declaratorie concorsuali di cui al citato allegato A, mediante contratti di lavoro flessibile, ovvero subordinato (a tempo indeterminato e/o determinato) e/o parasubordinato (co.co.co., co.co.pro. e assegni di ricerca), quindi con esclusione di ogni altra qualsiasi modalità di acquisizione dell'esperienza (professionale e/o autonoma e/o formativa).
  • Cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell'Unione Europea o di Paesi Terzi, qualora ricorrano le condizioni previste dall'art.38 D.Lgs. n. 165/01 e s.m.i.
  • Conoscenza della lingua inglese e delle applicazioni informatiche più diffuse;
  • Conoscenza della lingua italiana, solo per i cittadini stranieri.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa