Riqualificazione urbana e sicurezza periferie: registrata dalla Corte dei conti la delibera CIPE n. 72/2017

13/11/2017

900 volte

Tutto pronto per la determinazione e modulazione delle risorse assegnate al Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie.

La Corte dei Conti ha, infatti, registrato la delibera CIPE 31 ottobre 2017, n. 72 recante "Fondo per lo sviluppo e la Coesione 2014-2020 determinazione e modulazione delle risorse assegnate con la delibera CIPE n. 2/2017 al Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie" che era stata approvata il 7 agosto 2017.

Con la Delibera n. 72/2017 viene rimodulata l'assegnazione precedentemente disposta con la delibera CIPE n. 2/2017 a valere sulle risorse FSC 2014-2020. L'importo complessivo fino ad un massimo di 798,17 milioni di euro è determinato in 761,32 milioni di euro, tenuto conto del finanziamento disposto con il DPCM 29 maggio 2017 in attuazione di quanto previsto dall'articolo 1, comma 140 delle legge n. 232/2016, a favore dei progetti inseriti nel Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie, individuati dal citato DPCM 6 dicembre 2016.

La ripartizione di tale nuovo importo così determinato,:

  • 603,90 milioni di euro, a copertura integrale del fabbisogno finanziario residuo degli interventi delle Città metropolitane e dei comuni capoluogo che appartengono alla macro-area del Mezzogiorno e che si siano collocati utilmente in graduatoria;
  • 157,42 milioni di euro, in favore di Città metropolitane e comuni capoluogo del Centro Nord secondo l'ordine di graduatoria e sempre per la parte corrispondente al fabbisogno finanziario non coperto della graduatoria medesima.

Le risorse saranno trasferite secondo le disposizioni contenute nei DPCM 25 maggio 2016 e 6 dicembre 2016, come modificati dal DPCM 16 febbraio 2017 e dal DPCM 16 giugno 2017, che definiscono anche la modalità di attuazione dei progetti.

Il profilo di impiego delle risorse è il seguente:

  • 260,00 milioni di euro per il 2017;
  • 247,00 milioni di euro per il 2018;
  • 254,32 milioni di euro per il 2019.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa