Codice dei contratti: Da lunedì le iscrizioni dei commissari di gara

07/09/2018

8.334 volte

Da lunedì prossimo sarà possibile riscriversi all’albo dei Commissari di gara chiamati all’aggiudicazione delle gare con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Il Presidente dell’ANAC Raffaele Cantone ha diffuso ieri un comunicato avente ad oggetto “Istruzioni operative per il versamento della tariffa dovuta all’Autorità per l’iscrizione all’Albo nazionale obbligatorio dei commissari di gara”.

Nel comunicato il Presidente Cantone fa presente che, a decorrere da lunedì 10 settembre 2018, sarà possibile iscriversi all’Albo nazionale obbligatorio dei commissari di gara attraverso l’applicativo on line disponibile nell’area servizi del portale dell’Autorità.

All’atto della registrazione verrà richiesto l’inserimento del codice TRN (Transation Reference Number), a conferma del pagamento della tariffa di € 168,00 laddove dovuta ai sensi del DM del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 12 febbraio 2018. Il versamento della tariffa dovrà essere effettuato mediante bonifico sul c/c bancario acceso presso il Monte dei Paschi di Siena, filiale di Roma sede, intestato all’Autorità nazionale anticorruzione (codice fiscale 97584460584) - IBAN: IT 92 E 01030 03200 000005748153 (BIC: PASCITMMROM). Nella causale dovranno essere riportate le seguenti informazioni: “Iscrizione Albo commissari - Codice fiscale del soggetto richiedente l’iscrizione - annualità 2019”.

Resta, in ogni caso il problema legato alle tariffe in quanto anche se il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha predisposto il Decreto 12 febbraio 2018 recante “Determinazione della tariffa di iscrizione all'albo dei componenti delle commissioni giudicatrici e relativi compensi”, lo stesso è stato, parzialmente sospeso (relativamente ai compensi minimi) dal TAR Lazio, con l’Ordinanza 2 agosto 2018, n. 4710 (leggi articolo); in mancanza di un compenso minimo (fissato dalla legge) cosa succede se il commissario sorteggiato da ANAC per una gara non accetta il compenso stabilito dalla Pubblica Amministrazione e non più fissato dalla norma? E, specialmente per le gare di importo più contenuto le amministrazioni, non avendo più alcun vincolo inferiore, procederanno in ordine sparso a decidere compensi che potrebbero essere anche ridicoli.

Ricordiamo, dunque, che da lunedì prossimo dovrebbe essere pronto l’applicativo e chi avrà voglia di iscriversi dovrà collegarsi con l’area servizi del portale dell’Autorità procedendo preliminarmente alla registrazione dopo aver effettuato il pagamento della tassa di iscrizione annuale fissata dal D.M. 12/02/2018 (ma con quale criterio?) in 168,00 euro che nell’ipotesi di 200.000 iscrizioni darà all’ANAC un introito annuale di oltre 33 milioni di euro.

Restano, in ogni caso, i dubbi legati alla citata sentenza del TAR del Lazio e di alcune modifiche introdotte nelle linee guida n. 5 con un semplice comunicato del Presidente del 18 luglio 2018. Ma vale la pena riassumere la questione relativa all’iscrizione all’Albo nazionale obbligatorio dei commissari di gara e per l’estrazione dei commissari che può essere così riassunta.

  1. l’Anac aggiorna con delibera n. 4 del 10 gennaio 2018 le linee guida n. 5 di attuazione del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, recanti: “Criteri di scelta dei commissari di gara e di iscrizione degli esperti nell'Albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni giudicatrici” (leggi articolo);
  2. il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti con Decreto del 12 febbraio 2018 procede alla Determinazione della tariffa di iscrizione all'albo dei componenti delle commissioni giudicatrici e relativi compensi (leggi articolo);
  3. l’ANAC con il Comunicato del 18 luglio 2018 (di dubbio valore giuridico) in riferimento a quanto  disposto dagli articoli 77 e 78 del Codice dei contratti (D.lgs. n. 50/2016), nonché dalle  Linee guida n.5, dirama  le istruzioni operative per l’iscrizione all’Albo nazionale obbligatorio dei commissari di gara e per l’estrazione dei commissari  attraverso l’Applicativo predisposto per la gestione dei relativi processi (leggi articolo);
  4. Il TAR Lazio, con l’Ordinanza 2 agosto 2018, n. 4710, sospende i compensi minimi fissati dal D.M. 12 febbraio 2018 per i commissari di gara e fissa per la trattazione di merito del ricorso l'udienza pubblica del 22 maggio 2019 (leggi articolo);
  5. l’ANAC per rendere operativa la delibera n. 4 pubblica sul sito istituzionale la delibera n. 648 del 18 luglio 2018 recante “Istruzioni operative per l’iscrizione all’Albo nazionale obbligatorio dei commissari di gara e per l’estrazione dei commissari” (leggi articolo);
  6. con un ulteriore comunicato del 18 luglio 2018 (di dubbio valore giuridico)  il Presidente dell’ANAC apporta una modifica che aggiorna l’allegato alle citate linee guida n. 5, contenente l’elenco delle sottosezioni per l’iscrizione all’Albo nazionale obbligatorio dei commissari di gara.

A cura di arch. Paolo Oreto

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa