Norme Tecniche Costruzioni (NTC): il testo della circolare applicativa (capitoli 2 e 3)

08/02/2019

3.162 volte

Nonostante la firma del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti sia arrivata lo scorso 17 gennaio, il testo della Circolare applicativa delle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC) approvate con D.M. 17 gennaio 2018, non è ancora approdato in Gazzetta.

Sono molti i progettisti italiani in attesa dell'ufficialità della Gazzetta per la presentazione dei loro lavori agli uffici preposti. Benché il riferimento normativo sia il DM 17 gennaio 2018 e nonostante non modifichi gli argomenti trattati dalle norme tecniche, né aggiunga nuovi argomenti, se non per informazioni, chiarimenti ed istruzioni applicative, la circolare ha da sempre rappresentato lo strumento di riferimento per chi si occupa di costruzioni.

In attesa della pubblicazione in Gazzetta e dopo aver reso noti i capitoli 1 e 8 (leggi articolo) e i capitoli 7, 9 e 10 (leggi articolo) pubblichiamo oggi a grande richiesta un altro stralcio di quella che dovrebbe essere la versione definitiva della Circolare.

Questa è la volta dei capitoli 2 (Sicurezza e prestazioni attese) e 3 (Azioni sulle costruzioni), di cui riportiamo di seguito gli indici e in allegato il contenuto.

enlightenedScarica i capitoli 1 e 8

enlightenedScarica i capitoli 7, 9 e 10

yes Adesso puoi scaricare in allegato anche il testo integrale.

CAPITOLO 2 – SICUREZZA E PRESTAZIONI ATTESE
C2.1 PRINCIPI FONDAMENTALI
C2.2 REQUISITI DELLE OPERE STRUTTURALI
C2.2.5 ROBUSTEZZA
C2.3 VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA
C2.4 VITA NOMINALE DI PROGETTO, CLASSI D’USO E PERIODO DI RIFERIMENTO
C2.4.1 VITA NOMINALE DI PROGETTO
C2.4.2 CLASSI D’USO
C2.4.3 PERIODO DI RIFERIMENTO PER L’AZIONE SISMICA
C2.5 AZIONI SULLE COSTRUZIONI
C2.6 AZIONI NELLE VERIFICHE AGLI STATI LIMITE
C2.6.1 STATI LIMITE ULTIMI

CAPITOLO 3 – AZIONI SULLE COSTRUZIONI
C3.1 OPERE CIVILI ED INDUSTRIALI
C3.1.3 CARICHI PERMANENTI NON STRUTTURALI
C3.1.4 SOVRACCARICHI
C3.1.4.1 SOVRACCARICHI VERTICALI UNIFORMEMENTE DISTRIBUITI
C3.1.4.2 SOVRACCARICHI VERTICALI CONCENTRATI
C3.1.4.3 SOVRACCARICHI ORIZZONTALI LINEARI
C3.2 AZIONE SISMICA
C3.2.1 STATI LIMITE E RELATIVE PROBABILITÀ DI SUPERAMENTO
C3.2.2 CATEGORIE DI SOTTOSUOLO E CONDIZIONI TOPOGRAFICHE
C3.2.3 VALUTAZIONE DELL’AZIONE SISMICA
C3.2.3.1 DESCRIZIONE DEL MOTO SISMICO IN SUPERFICIE E SUL PIANO DI FONDAZIONE
C3.2.3.2 SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO IN ACCELERAZIONE
C3.2.3.2.1 Spettro di risposta elastico in accelerazione delle componenti orizzontali
C3.2.3.6 IMPIEGO DI STORIE TEMPORALI DEL MOTO DEL TERRENO
C3.3 AZIONI DEL VENTO
C3.3.1 VELOCITÀ BASE DI RIFERIMENTO
C3.3.2 VELOCITÀ DI RIFERIMENTO
C3.3.3 AZIONI STATICHE EQUIVALENTI
C3.3.4 PRESSIONE DEL VENTO
C3.3.5 AZIONE TANGENTE DEL VENTO
C3.3.6 PRESSIONE CINETICA DI RIFERIMENTO
C3.3.7 COEFFICIENTE DI ESPOSIZIONE
C3.3.8 COEFFICIENTI AERODINAMICI
C3.3.8.1 EDIFICI A PIANTA RETTANGOLARE CON COPERTURE PIANE, A FALDE, INCLINATE E CURVILINEE
C3.3.8.1.1 Pareti verticali
C3.3.8.1.1.1 Altezza di riferimento per la faccia sopravento
C3.3.8.1.1.2 Altezza di riferimento per le facce sottovento e laterali
C3.3.8.1.2 Coperture piane
C3.3.8.1.3 Coperture a falda singola
C3.3.8.1.4 Coperture a falda doppia
C3.3.8.1.5 Coperture a padiglione
C3.3.8.1.6 Coperture a falde multiple
C3.3.8.1.7 Coperture a volta cilindrica
C3.3.8.2 TETTOIE
C3.3.8.2.1 Tettoie a falda singola
C3.3.8.2.2 Tettoie a falda doppia
C3.3.8.2.3 Tettoie a falde multiple
C3.3.8.3 COEFFICIENTI DI PRESSIONE PER PARETI VERTICALI DI EDIFICI A PIANTA CIRCOLARE
C3.3.8.4 COEFFICIENTI DI PRESSIONE PER COPERTURE SFERICHE DI EDIFICI A PIANTA CIRCOLARE
C3.3.8.5 PRESSIONI INTERNE
C3.3.8.6 COEFFICIENTI DI PRESSIONE PER TRAVI AD ANIMA PIENA E RETICOLARI
C3.3.8.6.1 Travi isolate
C3.3.8.6.2 Travi multiple
C3.3.8.7 COEFFICIENTI DI PRESSIONE PER TORRI E PALI A TRALICCIO A SEZIONE RETTANGOLARE O QUADRATA
C3.3.8.8 COEFFICIENTE DI ATTRITO
C3.3.9 COEFFICIENTE DINAMICO
C3.3.10 AVVERTENZE PROGETTUALI.
C3.3.11 DISTACCO DI VORTICI
C3.4 AZIONI DELLA NEVE
C3.4.1 CARICO DELLA NEVE SULLE COPERTURE
C3.4.2 VALORE DI RIFERIMENTO DEL CARICO DELLA NEVE AL SUOLO
C3.4.3 COEFFICIENTE DI FORMA DELLE COPERTURE
C3.4.3.1 GENERALITÀ
C3.4.3.2 COPERTURA AD UNA FALDA
C3.4.3.3 COPERTURA A DUE FALDE (O PIÙ)
C3.4.3.3.1 Copertura cilindrica
C3.4.3.3.2 Copertura adiacente o vicina a costruzioni più alte
C3.4.3.3.3 Effetti locali
C3.4.3.3.4 Accumuli in corrispondenza di sporgenze
C3.4.3.3.5 Neve aggettante dal bordo di una copertura
C3.4.3.3.6 Carichi della neve su barriere paraneve ed altri ostacoli
C3.4.5 COEFFICIENTE TERMICO
C3.5 AZIONI DELLA TEMPERATURA
C3.5.2 TEMPERATURA DELL’ARIA ESTERNA
C3.6 AZIONI ECCEZIONALI
C3.6.1 INCENDIO
C3.6.1.1 DEFINIZIONI
C3.6.1.2 RICHIESTE DI PRESTAZIONE
C3.6.1.3 CLASSI DI RESISTENZA AL FUOCO
C3.6.1.4 CRITERI DI PROGETTAZIONE
C3.6.1.5 PROCEDURA DI ANALISI DELLA RESISTENZA AL FUOCO
C3.6.1.5.1 Incendio di progetto
C3.6.1.5.3 Analisi del comportamento meccanico
C3.6.1.5.4 Verifiche di sicurezza
C3.6.2 ESPLOSIONI
C3.6.2.3 MODELLAZIONE DELLE AZIONI DOVUTE ALLE ESPLOSIONI

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa